Manovra, elettori contro Lega e Movimento Cinque Stelle
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Manovra, elettori contro Salvini e Di Maio: hanno chinato la testa davanti all’Ue

Manovra, elettori contro Salvini e Di Maio: hanno chinato la testa davanti all’Ue

Manovra, elettori contro Salvini e Luigi Di Maio, accusati di aver tradito la fiducia degli italiani cedendo il passo all’Unione europea.

Dopo mesi di battaglia verbale e promesse su un deficit intoccabile, il governo italiano, probabilmente sotto la spinta di Mattarella, ha deciso di rivedere le stime del deficit della manovra passando al 2,04%. Uno sforzo notevole rispetto al primo bilancio stimato dal governo italiano ma che, come sottolineato da Moscovici, non basta per soddisfare le richieste europee. Salvini e Di Maio hanno preferito non esporsi dopo i recenti incontri tra Conte, Tria e i Commissari europei, ma gli elettori di Lega e Movimento Cinque Stelle si sono uniti in una protesta contro il governo.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

GIUSEPPE CONTE LUIGI DI MAIO MATTEO SALVINI
GIUSEPPE CONTE LUIGI DI MAIO MATTEO SALVINI

Manovra, elettori contro Di Maio e Salvini: hanno deluso la fiducia degli italiani nel confronto con l’Unione europea

Se Di Maio prometteva che il deficit non sarebbe stato rivisto e Salvini rilanciava con parole bellicose indirizzate a Bruxelles, la strada intrapresa dal governo italiano è quella della revisione dei conti per soddisfare le richieste dell’Unione europea, chiamata comunque a fare un passo avanti per agevolare il lavoro del governo italiano.

numerini però non interessano all’elettorato che hanno visto nello svolgimento delle trattative un passo indietro del governo che, sostengono in molti, avrebbe chinato il capo di fronte alle richieste dell’Unione europea.

Luigi Di Maio e Matteo Salvini
Roma 01/06/2018 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image
nella foto: Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Contraccolpo politico: la manovra è un’arma a doppio taglio

Accolta con entusiasmo nonostante i rischi con l’Unione europea, disegnata per settimane come il nemico numero uno degli italiani, la manovra rischia ora di minare il governo. Il risultato più immediato potrebbe essere un calo dei consensi che riguarderebbe sia la Lega che il Movimento Cinque Stelle.

Il secondo rischio è che il taglio alle spese, reso necessario per rispettare i parametri europei, possa creare uno scontro all’interno del governo, dove Salvini e Di Maio sanno bene che una rinuncia su uno dei provvedimenti fondamentali potrebbe comportare una sconfitta politica difficile da riscattare.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2018 10:39

Manovra, Di Maio: “Spenderemo meno solo perché ci avanzano i soldi”

nl pixel