L’approvazione della manovra finanziaria 2021 dovrebbe avvenire entro Natale. L’agenda di governo e il calendario.

La manovra finanziaria 2021, salvo clamorosi colpi di scena, sarà approvata entro Natale. Il governo deve superare lo scoglio del Recovery plan che divide la coalizione che sostiene l’esecutivo e deve mettere a sciogliere gli ultimi nodi proprio sul testo della manovra.

La manovra finanziaria 2021 approvata entro Natale

Senza clamorosi colpi di scena, e quindi nella migliore delle ipotesi, si procederà con l’approvazione della manovra finanziaria 2021 entro Natale. La strada in realtà sembra tutta in salita ma dalle parti di Palazzo Chigi si nutre un discreto ottimismo.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Roberto Gualtieri
Roberto Gualtieri

I prossimi impegni del governo

Riassumendo quindi l’agenda della politica italiana, nelle prossime ore e nei prossimi giorni il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si confronterà con tutte le forze che sostengono la coalizione di maggioranza. Poi andrà in scena un confronto a forze politiche riunite. Da questa serie di incontri il premier Conte saprà se ci sono le condizioni per proseguire questa esperienza di governo. Ed evidentemente molto dipenderà dal faccia a faccia con Italia Viva, che chiede un passo indietro del Presidente del Consiglio sul Recovery plan italiano. Via la task force o cade il governo.

Se Conte dovesse superare indenne questa prova avrebbe di fronte una fine di 2020 in discesa. Nella speranza che il coronavirus non torni a rappresentare un’emergenza per effetto delle vacanze di Natale. Ma siamo ottimisti.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

L’approvazione della manovra

La manovra dovrebbe arrivare in Parlamento intorno alla fine della prossima settimana, ma nei prossimi giorni le forze di governo continueranno a confrontarsi sul testo. Ci sono infatti ancora diversi nodi da sciogliere sulle misure da inserire nel testo del provvedimento che, ricordiamo, vale 40 miliardi di euro. Il calendario ideale prevede il voto alla Camera il prossimo 18 dicembre, così da poter procedere con il voto in Senato e la conversione in legge prima di Natale.

Uno dei nodi da sciogliere è rappresentato dalla Cassa integrazione per i piloti e per gli addetti agli aeroporti. Si tratta di un provvedimento che aprirebbe un problema evidente per quanto riguarda le coperture.

Il governo deve impiegare quasi 4 miliardi di euro. E questa è la buona notizia. La cattiva notizia è che ogni forza politica ha le sue idee e le sue priorità, e il confronto rischia di diventare particolarmente acceso.

L’altra buona notizia è che su diversi punti della manovra finanziaria del 2021 si registra una convergenza costruttiva tra maggioranza e opposizione.

ultimo aggiornamento: 12-12-2020


Caso Gregoretti, Toninelli in Aula: “Non ricordo di aver firmato il decreto, è passato tempo”

La Cgia denuncia: “Cashback per lotta all’evasione? Sarà regalo ai ricchi…”