Manovra, furia Schlein: "Il governo Meloni attacca i poveri"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Manovra, furia Schlein: “Il governo Meloni attacca i poveri”

Manovra, furia Schlein: “Il governo Meloni attacca i poveri”

La Segretaria del PD Schlein mette in luce le sfide delle fasce più fragili e la necessità di una pensione di garanzia per i giovani.

Elly Schlein, la segretaria del Partito Democratico (PD), ha recentemente espresso preoccupazioni riguardo l’attuale manovra del governo, sottolineando come questa colpisca le fasce più fragili della società. Schlein critica la cancellazione del Reddito di Cittadinanza, considerandola un attacco ai poveri piuttosto che alla povertà. La sua preoccupazione si estende anche alle politiche sociali, evidenziando tagli significativi in settori cruciali.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Queste le dichiarazioni più forti: “Oggi ci troviamo a fronteggiare un governo che colpisce le fasce piu fragili. Lo ha fatto cancellando il Reddito di cittadinanza, ha colpito i poveri anziché la poverta. E stanno andando avanti.

Elly Schlein
Elly Schlein

Tagli alle politiche sociali e impatto sui servizi

Secondo Schlein, il governo ha ridotto i fondi in aree vitali come la sanità, la non autosufficienza e la disabilità. Ha anche citato l’aumento dell’IVA su beni essenziali come assorbenti e pannolini, a fronte di una riduzione sull’IVA per la chirurgia estetica. Queste scelte politiche vanno nella direzione opposta alla diminuzione delle disuguaglianze, un tema centrale nell’agenda del PD.

Inoltre, la Schlein ha menzionato il taglio dei posti negli asili nido finanziati dal Pnrr, sottolineando come tali decisioni influiscano negativamente sulle famiglie. Un altro punto critico riguarda la mancata approvazione dei decreti sulle comunità energetiche, che potrebbero aiutare a ridurre i costi delle bollette e le emissioni fossili.

Focus sulla pensione di garanzia per i giovani

Un tema particolarmente caro a Schlein è la proposta di una pensione di garanzia per i giovani. La segretaria del PD ha evidenziato come la precarietà lavorativa metta a rischio il futuro pensionistico dei giovani, rendendo incerti i loro percorsi professionali e finanziari.

La Schlein ha poi criticato il governo per il taglio delle pensioni a figure professionali come medici, infermieri, maestri ed educatori, considerandolo un ulteriore passo indietro nella tutela dei diritti dei lavoratori.

In conclusione, le parole di Elly Schlein all’assemblea annuale dei Popolari di Pierluigi Castagnetti e al convegno ‘Osare la pace, vivere la fraternità, difendere la democrazia’ rappresentano un forte appello per una maggiore giustizia sociale. La sua visione si concentra sulla necessità di proteggere le fasce più fragili della società e sul bisogno di politiche che guardino al futuro dei giovani. La proposta di una pensione di garanzia per i giovani emerge come un punto fondamentale per garantire loro sicurezza e stabilità in un contesto di crescente precarietà lavorativa.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2023 13:56

Salvini agli Uffizi: tensioni politiche e sociali a Firenze

nl pixel