Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha illustrato la nota di aggiornamento del Def alle commissioni Bilancio di Camera e Senato.

ROMA – Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, è intervenuto presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato sulla nota di aggiornamento al Def.

Bonus 80 euro e Irpef

Il bonus di 80 euro non sarà eliminato: è comunque intenzione del governo avviare una riforma dell’Irpef ma non si può fare nei pochi giorni che ci separano dalla Manovra. E’ intenzione del governo avviare una più generale riforma dell’Irpef. Flat tax? Quella che c’è non si modifica ma non ci sarà l’ampliamento voluto dalla Lega nel precedente governo“. Così Gualtieri sul tema fiscale.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

https://www.youtube.com/watch?v=rwEVgAhFmZk

Iva sterilizzata, rimodulazioni in futuro

Poi, Gualtieri ha affrontato il tema dell’Iva. Il ministro dell’Economia ha rassicurato che verrà sterilizzata, ma non esclude che in futuro “si possano valutare rimodulazioni“. L’aumento dell’Iva – pertanto – “non è una delle fonti di finanziamento della Manovra“.

Il cuneo fiscale

Gualtieri ha inoltre rassicurato che il Governo intende ridurre il cuneo fiscale. Rispondendo a Marattin che spingeva per una revisione dell’Irpef, il ministro conferma di volere un ripensamento del sistema fiscale, ma senza precipitare le cose.

Gualtieri sul deficit

A Palazzo Madama Gualtieri ha illustrato il quadro in cui si inseriranno le misure della prossima legge di Bilancio. Il rapporto deficit/Pil si attesterà al 2,2%, con una crescita del Pil dello 0,2% nominale e 0,6% reale per il 2020. Si tratta, sottolinea il nuovo responsabile del dicastero, di stime “realistiche e prudenti“, che si inseriscono in un quadro di rallentamento economico globale.


Sciopero Alitalia, quasi 200 voli cancellati

Def, l’allarme di Istat e Bankitalia: “Evasione fiscale ancora elevata”