Manovra, scontro Bankitalia-Di Maio. Savona: “Se spread aumenta si cambia”

Una giornata ricca di polemiche sulla Manovra. Bankitalia attacca il Governo: “Le oscillazioni hanno effetto su famiglie e imprese”.

ROMA – La Manovra continua a suscitare tante polemiche. Una critica molto forte è arrivata dal vicedirettore di Bankitalia, Federico Signorini, che in audizione alla Camera ha attaccato il governo: “Tutte le riforme che hanno inserito nella legge di bilancio tendono ad avere effetti congiunturali e graduali nel tempo. Stimiamo che il moltiplicatore del reddito  associato a questi interventi sia contenuto. L’impatto potrebbe essere inferiore o nullo se il mancato aumento dell’Iva fosse già stato incorporato nelle aspettative delle famiglie“.

Il numero uno di Palazzo Koch è ritornato anche sulla questione pensioni: “La Nota sottolinea che le riforme pensionistiche degli ultimi vent’anni hanno significativamente migliorato sia la sostenibilità che l’equità intergenerazionale del sistema pensionistico italiano. È fondamentale tornare indietro su questi due fronti. La sostenibilità del sistema è un fondamentale elemento di forza delle finanze pubbliche italiane“.

Immediata la risposta di Luigi Di Maio su Twitter: “Se Bankitalia vuole un governo che non tocca la Fornero, la prossima volta si presenti alle elezioni con questo programma“.

Manovra, il ministro Savona: “Se spread aumenta bisogna cambiare”

Sulla Manovra è intervenuto anche il ministro Paolo Savona ai microfoni di Porta a Porta: “Se lo spread continua ad aumentare saremo costretti a cambiare. Sono sicuro che non arriverà a 400 e per questo chiedo alla BCE di comprare i titoli di stato italiano“.

Paolo Savona (fonte foto https://www.facebook.com/Alemanno.Gianni/)

Lo spread vola perché qualcuno non sta facendo bene il proprio compito – conclude Savona riferendosi a Mario Draghiabbiamo bisogno di qualcuno che governi la stabilità bancaria e finanziaria“.

Di seguito il tweet di Luigi Di Maio

fonte foto copertina https://www.facebook.com/luigi.demucci.3?tn-str=*F

ultimo aggiornamento: 09-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X