Manovra, il governo pensa al taglio delle accise sulla benzina

Manovra, si pensa al taglio delle accise sulla benzina: 3 centesimi in meno sulla verde o 1 centesimo in meno sul gasolio.

Proseguono le trattative tra Lega e Movimento Cinque Stelle per provare a definire quelli che dovranno essere i termini e i tempi della prossima manovra economica. Nonostante la stoccata di Di Maio (senza reddito di cittadinanza M5S non vota il Def), le trattative proseguono a ritmi serrati. La nuova proposta prevede un taglio delle accise sulla benzina per un valore complessivo di circa 300 milioni di euro. Su questo punto gli alleati di governo sembrano allineati ma molto dipenderà dalle richieste del ministro dell’Economia Tria, il quale potrebbe avallare la proposta a patto di sacrificare uno dei punti già proposti.

La proposta della Lega: il governo studia il taglio delle accise sul carburante

Il taglio delle accise sulla benzina è una proposta di matrice leghista. Il grande progetto di Matteo Salvini sarebbe finanziato dai maggiori incassi annuali dell’Iva sul carburante, una fattore però variabile che non dà sicurezza in quanto segue l’andamento di un mercato notoriamente instabile. Stando ai primi e approssimativi calcoli effettuati senza conoscere nel dettaglio i particolari della proposta, sembra che si tratti di un taglio di 3 centesimi sulla benzina oppure di 1 centesimo sul gasolio. Cifre minime quindi che non rappresenterebbero una svolta per gli automobilisti e che sicuramente non rispecchiano le aspettative createsi dopo l’ultima campagna elettorale.

Sciopero Benzinai
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/23516066@N07/3592760746

Maxi operazione da tre centesimi di risparmio per gli automobilisti

Stando ai dati forniti dall’Unione petrolifera, ogni centesimo sulla benzina vale 100 milioni, mentre sul gasolio vale intorno ai 280 milioni. Impossibile dunque, con una manovra da 250 o 300 milioni al massimo, ottenere risultati più significativi e incisivi per le casse degli automobilisti.

ultimo aggiornamento: 26-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X