Manovra, il governo incontra i sindacati per fare il punto sulle misure a sostegno dei lavoratori e delle aziende. Cig fino alla fine dell’anno.

Il governo continua a lavorare sulla nuova manovra economica. Il governo ha incontrato i sindacati per fare il punto sulle misure a sostegno delle aziende e dei lavoratori collegate alla manovra.

Proseguono inoltre le discussioni all’interno del governo, con le parti divise ad esempio sul tema della sugar tax.

“La situazione economica del nostro Paese è estremamente delicata. Per questo ascolto esterrefatta chi ancora insiste nel volere nuove tasse come la sugar o la plastic, con impatti negativi sulle imprese del settore e sui consumatori: un pessimo messaggio al Paese. O anche chi sottovoce fa ventilare l’ipotesi di ripristinare una tassa che anni fa il governo Renzi ha mandato in soffitta, quella sulla prima casa. O infine chi presume che ci siano le condizioni per riattivare indiscriminatamente la riscossione coattiva da parte dell’Agenzia delle Entrate dopo la sospensione emergenziale decisa a marzo, riprendendo l’invio di migliaia di cartelle esattoriali come se questi mesi non avessero prodotto gli impatti drammatici che ben conosciamo”, ha dichiarato la ministra Bellanova.

Manovra, incontro tra il governo e i sindacati

Nella giornata del 17 ottobre si è svolto un incontro tra il governo e i sindacati proprio sulle misure economiche collegate alla prossima manovra.

Stando a quanto appreso e riferito dall’ANSA, il governo avrebbe annunciato la proroga della Cassa integrazione fino alla fine dell’anno. Misura che sarebbe introdotta procedendo con un decreto legge collegato proprio con la manovra. La Cassa integrazione dovrebbe poi essere confermata anche per 18 settimane del 2021 a disposizione delle aziende che dall’inizio dell’emergenza non hanno fatto ricorso agli ammortizzatori.

Roberto Gualtieri
Roberto Gualtieri

Stirpe, “Ci aspettiamo che alle parole di Patuanelli sui licenziamenti seguano i fatti”

Ci aspettiamo che alle parole di Patuanelli sui licenziamenti seguano i fatti. Il divieto di licenziare infatti era stato detto essere una misura emergenziale“, ha dichiarato il vicepresidente di Confindustria Maurizio Stirpe. “Non vogliamo la Cassa Covid, vorremmo piuttosto poter utilizzare la Cassa integrazione ordinaria ma non essere soggetto al divieto di licenziamento“, ha aggiunto Stirpe come riportato dall’ANSA.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
economia Manovra roberto gualtieri Teresa Bellanova

ultimo aggiornamento: 17-10-2020


Bonomi contro il Governo: “Siamo arrivati impreparati alla seconda ondata”

Mercato auto in ripresa dopo 8 mesi in calo