Marcia Forza Nuova, Minniti: “Non daremo l’autorizzazione”

chiudi

Caricamento Player...

Il partito neofascista insiste: prevista per il 28 ottobre la ‘marcia dei patrioti’.

C’è una data e c’è un luogo: il 28 ottobre da piazzale Nervi, all’Eur, Forza Nuova darà il via alla ‘marcia dei patrioti’, per commemorare la più celebre marcia del ’22. Una manifestazione che non ha avuto ancora alcuna autorizzazione, come spiegato dal ministro dell’Interno Marco Minniti. Queste le sue parole, riportate dall’Ansa: “Con le motivazioni da me già espresse in Parlamento, ho già dato disposizione al questore di Roma di non concedere l’autorizzazione per la manifestazione promossa da Forza Nuova a Roma il prossimo 28 ottobre”. Ancora più servero il presidente dell’Anpi, Fabrizio De Sanctis: “Questo Stato dovrebbe essere pienamente antifascista, sorretto da una costituzione antifascista. Noi come Anpi abbiamo incontrato associazioni e partiti per organizzare una serie di iniziative, ma lo Stato deve intervenire“.

Marcia Forza Nuova, Rifondazione: “L’apologia del fascismo è un reato

Anche Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione comunista sinistra europea, si schiera contro la marcia organizzata da Forza Nuova: “Purtroppo apprendiamo che Fn starebbe continuando a promuovere e organizzare una indecente, anacronistica e simbolicamente inaccettabile marcia su Roma. Chiediamo in primo luogo a tutte le istituzioni competenti di vietare ogni piazza, ogni corteo e garantire il rispetto della Costituzione nata dalla Resistenza. Non ci stancheremo mai di dire che l’apologia del fascismo è un reato e che queste formazioni neofasciste non dovrebbero nemmeno esistere. In ogni caso, come l’Anpi anche noi ci mobiliteremo contro questo ennesimo scempio della memoria dei partigiani“.