Marco Fassone risponde a Pallotta: “Sono sbalordito. La Roma è piena di debiti”

Direttamente dalla pagina Facebook l’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, ha risposto a James Pallotta: “Le cifre scritte sono false”

chiudi

Caricamento Player...

MILANO – Non si è fatta attendere la risposta dell’amministratore delegato del Milan Marco Fassone alle accuse del presidente della Roma James Pallotta sulle cifre del calciomercato rossonero e sulla disponibilità economica della nuova proprietà.

Marco Fassone risponde a Pallotta: “Sono sbalordito. La società piena di debiti non siamo noi, ma la Roma”

La risposta di Marco Fassone è arrivata direttamente dalla pagina Facebook del Milan con alcune brevi dichiarazioni: “Sono sbalordito quando ho letto queste dichiarazioni. Primo per lo stile. Inusuale che in Italia un club attacchi una consorella, secondo per le imprecisioni contenute in queste parole. Sentir dire che la proprietà del Milan non ha i soldi per comperare il club quando tutte queste operazioni vengono fatte con una leva finanziaria. Le cifre scritte dette da Pallotta sono completamente sbagliate. Io non so a cosa si riferisce quando parla del pagare le conseguenze. Abbiamo emesso un bond pari a 50 milioni di euro che è totalmente destinato alla campagna acquisti di quest’estate e siamo ampiamente al di sotto del consumo. Ci sono dei piani pluriennali che abbiamo presentato ad un consiglio di amministrazione ricco di persone di qualità, è stato anche presentato alla UEFA ed è pubblico che James Pallotta potrà anche vedere. Il nostro piano prevede che gli stipendi rimangono ad una soglia del 50%-60% dei ricavi della società. La Roma ha la sfortuna che essendo quotata in borsa ha un bilancio che è pubblico e chiunque può verificare il livello di indebitamento. Noi manager cerchiamo di essere razionali e freddi ed ogni investimento sembra di essere calcolato. Io sono qui e se vuole potremo confrontare i bilanci