Chi è Maria Marotta, primo arbitro donna in Serie B. La carriera iniziata nel 2002, poi la svolta nel 2021 con una designazione storica.

Piccola grande rivoluzione nel mondo del calcio italiano con la Serie B che accoglie Maria Marotta, il primo arbitro donna della serie cadetta.

Chi è Maria Marotta, primo arbitro donna in Serie B

Nata nel 1964 a San Giovanni a Piro, arbitro della sezione di Sapri, Maria Marotta cresce con la passione per il calcio anche grazie al papà che l’ha sempre portata allo stadio. Da tifosa diventa una professionista e inizia la sua carriera nel mondo del calcio. Con la casacca nera. Quella da arbitro. Dopo la gavetta iniziata nel 2002, diventa internazionale nel 2016 e poi nel 2021 arriva il momento di svolta. Lunedì 10 maggio alle ore 14 Maria Marotta dirige Reggina-Frosinone facendo il suo storico esordio in Serie B segnando uno storico momento di svolta per il calcio italiano. Marotta approda in Serie B grazie ad una nuova norma che consente agli arbitri di C di poter essere designati per una categoria superiore.

È uno dei momenti più belli che l’Aia possa vivere e non c’è dubbio che Maria Marotta meriti questa designazione. In questo turno di campionato ci saranno tre esordi in Serie B”, ha commentato Trentalange, presidente dell’Associazione Arbitri. “Il fatto che ci sia anche quello di Maria è un successo per tutto il movimento. È un progetto di crescita, sviluppo e innovazione che abbiamo in mente e che portiamo avanti con il comitato nazionale e con Katia Senesi. Siamo impegnati su tanti fronti, ma un fatto come questo ripaga il lavoro che si fa e permette di affrontare al meglio altri momenti più complicati“.

Serie B
fonte foto https://www.facebook.com/legaserieb

La presenza delle donne nel mondo del calcio italiano

A ritmo lento, il mondo del calcio italiano sta provando ad aumentare le sue quote rosa. Maria Marotta passerà alla storia come il primo arbitro donna a dirigere una partita di Serie B. Prima di lei Cristina Cini, Romina Santuari e Francesca Di Monte sono state designate come assistenti per gare di Serie B e Serie A. La speranza è che in tempi brevi il mondo del calcio possa aprire definitivamente le porte alle donne.

TAG:
calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 08-05-2021


Superlega, Juve, Real Madrid e Barcellona: “Pressioni inaccettabili”

Serie A femminile, Juventus campione d’Italia