Umorista e volto noto della televisione italiana, Mario Marenco è morto a Roma al Policlinico Gemelli dove era ricoverato per problemi di salute.

È morto a ottantacinque anni Mario Marenco, spalla di Arbore e Boncompagni. L’uomo aveva ottantacinque anni.

Roma, morto a ottantacinque anni Mario Marenco

Malato da diverso tempo, Mario Marenco si è spento a ottantacinque anni al Policlinico Gemelli di Roma, dove era ricoverato da tempo in virtù del suo quadro clinico.

Chi era Mario Marenco

Laureatosi a Napoli in Architettura, Marenco ha viaggiato per studio tra Chicago e Stoccolma. Proprio per seguire il suo percorso di studi ha aperto un suo atelier di design e architettura, collaborando anche con le principali case automobilistiche italiane, per le quali curò la realizzazione degli stand espositivi.

Mario Marenco
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Marenco

La carriera di Mario Marenco

Nato a Foggia nel 1933, Mario Marenco ha debuttato in televisione nel 1972 al fianco di una coppia storica della televisione italiana, quella formata da Cochi e Renato. Con loro, nel programma Il buono, il brutto e il cattivo, anche Enzo Jannacci.

Il successo è arrivato con Mr. Ramengo, personaggio cult della trasmissione l’Altra domenica.

Tra i suoi personaggi di maggior successo si ricordano il colonnello Buttiglione, Raimundo, l’astronauta spagnola, ma anche il professor Aristogitone

Importante anche la sua carriera nel mondo del cinema, dove ha interpretato proprio il colonnello Buttiglione.

Oltre ad essere stato un indimenticabile umorista e un attore, Mario Marenco è stato anche un apprezzato autore di libri umoristici che hanno ottenuto un discreto successo sia per quanto riguarda la critica che per quanto riguarda il pubblico.


Sesso e droga con amico della figlia 14 enne, arrestata donna di 42 anni

Papa Francesco all’Angelus: vicinanza ai fratelli musulmani