Massimo Ambrosini: “Cessione Donnarumma? Mi sembra una necessità…”

Ambrosini ai microfoni di Sky: “Donnarumma non va esposto a situazioni come quelle di Milan-Verona”.

chiudi

Caricamento Player...

Intervenuto ai microfoni di Sky Calcio Club, l’ex centrocampista del Milan e attuale commentatore televisivo Massimo Ambrosini ha parlato della situazione legata al futuro di Gianluigi Donnarumma, nel mirino delle critiche e nel cuore delle voci di mercato per la netta presa di posizione di Mino Raiola, intenzionato a portare il giocatore via da rossoneri sia per le prospettive future che si aprirebbero di fronte al ragazzo qualora approdasse in una squadra come il Real Madrid o il Psg sia per il rapporto conflittuale con Massimiliano Mirabelli e la scarsa fiducia riposta nel progetto milanista.

La cessione di Donnarumma è una necessità

La sua cessione mi sembra sia una necessità, se è vero quello che ci dicono e che leggiamo. Diventa quindi inevitabile. Poi sono d’accordo a non esporre Donnarumma a situazioni come quelle di Milan-Verona“, ha dichiarato Massimo Ambrosini schierandosi a favore della cessione di Donnarumma.

Massimo Ambrosini gol
Ambrosini

A gennaio non si muove

Stando alle ultime indiscrezioni emerse, sembra difficile che Donnarumma possa muoversi a gennaio. L’intenzione del Milan è quella di trattenere il giocatore almeno fino a giugno e poi attendere gli sviluppi del mercato estivo. A Mino Raiola il ruolo di mediatore: sarà infatti il procuratore a presentare le offerte giunte per il giocatore per instaurare un primo dialogo con i dirigenti rossoneri. Qualora si presentasse l’occasione, l’agente proverà ad anticipare i tempi e a portare via il giocatore già a gennaio, ma servirebbe un’offerta monstre.