E’ polemica per la mattanza di delfini alle Isole Faroe. Le associazioni chiedono di fermare il Grindadrap.

ROMA – La mattanza di delfini alle Isole Faroe ha provocato la protesta delle associazioni animaliste. La Grindadrap è un appuntamento ormai annuale nel Paese, ma questa volta le immagini hanno fatto il giro del mondo e in molti hanno chiesto alle autorità locali e all’Unione Europea di porre fine a queste tragedie.

Sui social le foto pubblicate sono davvero tremende. L’acqua del mare si è tinta di rosso proprio per gli oltre mille delfini uccisi.

Come funziona il Grindadrap

Il Grindadrap è ormai un appuntamento fisso nelle isole Faroe. I motoscafi avvicinano i delfini alla riva e lì i partecipanti li uccidono con diversi oggetti (tra cui anche trapani). Questa edizione, almeno secondo i numeri ufficiali riportati dalle autorità locali, sono almeno 1.428 gli animali che hanno perso la vita in questa manifestazione.

Immagini che hanno fatto il giro del mondo e soprattutto provocato la dura reazione degli animalisti, ma anche degli stessi cittadini. La popolazione, come evidenziato dai sondaggi, è divisa su questo tema anche se in molti sono pronti a chiedere lo stop alla mattanza dei delfini e non si esclude un intervento da parte delle autorità per mettere definitivamente la parola fine a questa manifestazione.

Spiaggia Mare
Spiaggia Mare

Gli animalisti: “E’ stato un grande errore”

Gli animalisti hanno parlato di “un grande errore“. “I delfini sono rimasti sulla spiaggia contorcendosi troppo a lungo prima di essere uccisi“, ha detto Henri Petersen, presidente dell’associazione locale di caccia Grind. Mentre Rob Read, numero uno di Sea Shepherd, ha precisato: “Riteniamo che questa sia la più grande caccia singola di delfini o globicefali nella storia delle Isole Faroe, la seconda più grande è stata di 1.200 globicefali nel 1940 ed è forse la grande caccia ai cetacei mai registrata in tutto il mondo“.

ultimo aggiornamento: 16-09-2021


Simone Biles contro l’Fbi: “Hanno permesso a un molestatore di rimanere libero”

Donna incinta si vede negare il vaccino. L’ordine: “Assurdo”