Mattarella elogia "incredibilmente" il governo sul piano migranti
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Mattarella elogia “incredibilmente” il governo sul piano migranti

Sergio Mattarella

Come l’Italia e Cipro collaborano per la gestione dell’immigrazione e la reazione del presidente Mattarella.

Nel corso della storica visita a Cipro, il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha messo in luce l’urgenza di adottare un nuovo patto per l’immigrazione e l’asilo all’interno dell’Unione Europea. Tale necessità nasce dall’impellente bisogno di gestire in modo efficace e umano i flussi migratori, attraverso un’azione congiunta e coordinata tra i paesi membri. Il governo italiano, con il lancio del Piano Mattei, emerge come pioniere in questa direzione, promuovendo un approccio di cooperazione con i paesi africani, mirato al miglioramento delle condizioni di vita e alla creazione di opportunità economiche locali.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Unione di intenti per la pace e la stabilità nel mediterraneo

L’incontro tra Mattarella e il presidente cipriota Nikos Christodoulides ha rappresentato un momento chiave per ribadire l’importanza della pace e della stabilità nel Mediterraneo. Entrambi i leader hanno sottolineato come Italia e Cipro, nazioni profondamente legate dal mare che le circonda, condividano valori fondamentali quali la libertà di navigazione, il commercio internazionale e la cooperazione transnazionale. Hanno, inoltre, espresso preoccupazione per le tensioni in Medio Oriente e l’importanza di un cessate il fuoco, al fine di prevenire ulteriori escalation del conflitto.

Impegno condiviso per il rispetto dell’integrità territoriale

Il dialogo ha altresì toccato la delicata questione dell’Ucraina, evidenziando l’impegno dell’UE a sostegno dell’integrità territoriale, dell’indipendenza e della dignità di ogni stato, principi non negoziabili di fronte ad aggressioni esterne. La posizione ferma dell’Unione Europea rispetto alla situazione in Ucraina dimostra la solidarietà e l’unità nel difendere i diritti sovrani delle nazioni.

Infine, Mattarella ha ricordato i 50 anni dall’occupazione militare di parte del territorio di Cipro da parte della Turchia, sottolineando come questa annosa questione rimanga aperta e necessiti di una soluzione definitiva per il benessere dell’intero Mediterraneo e dell’UE. La risoluzione del conflitto cipriota è vista come un passo fondamentale verso la stabilizzazione dell’area e la promozione di un clima di fiducia e collaborazione tra le nazioni.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2024 9:25

Giorgia Meloni furiosa: il tradimento di Salvini e la Lega

nl pixel