Mattarella: “I più giovani sono i protagonisti della carica per la ripresa, della motivazione e dell’impegno per la ripresa dei luoghi colpiti dal sisma

Tornato in visita nelle zone colpite dal terremoto, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha svolto la sua prima tappa ad Amatrice, dove ha incontrato i ragazzi della scuola di San Cipriano per poi fare visita al cantiere dell’area Food. A seguire il presidente ha voluto raggiungere la lapide eretta in memoria della vittime del sisma, dove ha osservato un minuto di silenzio.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Dovete avere fiducia nel futuro: e i Natale e Capodanno nei prossimi anni torneranno ad essere belli come quelli di prima

Durante la visita alla scuola di San Cipriano, Mattarella ha parlato ai bambini dell’istituto: “Spero di non aver disturbato la vostra lezione interrompendo la vostra concentrazione – ha dichiarato il presidente come riportato da Ansa.it. So che questo Natale e questo Capodanno saranno molto diversi da quelli passati. In questo periodo di feste è normale che il pensiero vada ai momenti difficili e duri che avete passato. Dovete avere fiducia nel futuro: e i Natale e Capodanno nei prossimi anni torneranno ad essere belli come quelli di prima. L’emergenza terremoto è una priorità avvertita da tutti i nostri concittadini in tutta Italia e con un concorso che ha fatto sentire coinvolti tutti gli italiani. Quello che è indispensabile e che sarà fatto è non abbassare mai l’attenzione e l’impegno nel corso del tempo. I più giovani sono i protagonisti della carica per la ripresa, della motivazione e dell’impegno per la ripresa dei luoghi colpiti dal sisma“.

Nelle prossime tappe, Mattarella farà visita prima ad Arquata del Tronto e quindi ad Acquasanta.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 15-12-2016


Giuliano Poletti: “Urne prima di referedum Jobs Act”

Gentiloni a Bruxelles: sulla questione immigrazione l’Italia è molto esigente