Matteo Renzi vuole sostituire Conte a Palazzo Chigi e ‘sogna’ una nuova maggioranza di governo. Salvini nega contatti con il leader di Iv, ma le voci sono insistenti.

Tensioni al governo, Matteo Renzi prosegue la sua battaglia logoramento contro il premier Giuseppe Conte. Sembra evidente che lo scopo del leader di Iv non sia quello di arrivare al voto – i sondaggi lo condannano e un colpo di coda potrebbe affossarlo del tutto – bensì quello di cambiare volto al governo. Magari addirittura allo schieramento di maggioranza. E negli ultimi giorni diversi quotidiani hanno parlato di contatti in corso tra l’ex Presidente del Consiglio e Matteo Salvini.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Tensione al governo, Renzi non vuole il voto

Secondo molti osservatori Renzi vorrebbe far saltare il banco e starebbe studiando un’altra mossa di palazzo per dare vita a un terzo governo nella stessa legislatura. Il leader di Italia Viva ha tutto l’interesse a evitare il voto fino alla scadenza del mandato ma è intenzionato a cambiare gli equilibri all’interno dell’esecutivo.

Renzi contro Conte: il leader di Iv cerca un nuovo premier

Il primo passo è l’avvicendamento a Palazzo Chigi. Matteo Renzi non apprezza Giuseppe Conte e sarebbe lieto di affidare le chiavi del governo a una figura istituzionale. I nomi caldi sono quelli di Roberto Gualtieri, già ministro dell’Economia, e Mario Draghi, figura largamente gradita in Italia e in Europa.

Tra il presidente del Consiglio in carica e il leader di Italia Viva è iniziata una partita a scacchi. Uno non vuole dare pretesti all’altro, ma il primo sarebbe lieto di mettere ai margini Italia Viva e il secondo sarebbe lieto di sfiduciare il premier.

Matteo Renzi
Matteo Renzi

La resa dei conti tra Iv e il governo

Le congetture dovranno tradursi – presto o tardi – in azione. Le votazioni sul Milleproroghe e sulle intercettazioni non dovrebbero riservare sorprese. Per quanto riguarda la prescrizione invece il terreno è particolarmente scivoloso per il governo. Iv dovrebbe votare la proposta di legge del forzista Costa che punta a cancellare le riforma Bonafede. Una presa di posizione che con ogni probabilità avrà delle conseguenze.

Renzi cerca una nuova maggioranza, c’è chi ipotizza contatti con Salvini (che nega)

Nel caso in cui si dovesse arrivare a una rottura formale tra Italia Viva e il resto del governo, il Conte Bis non avrebbe i numeri per arrivare fino alla fine del proprio mandato. Potrebbe tornare in auge il nome di Silvio Berlusconi, indicato come il primo tra i responsabili, disposto a un sacrificio pur di salvare il governo. Sembra difficile se non impossibile però una convivenza con il Movimento 5 Stelle. È vero che negli ultimi anni abbiamo visto di tutto ma pentastellati e Azzurri al governo insieme sarebbero un colpo di scena clamoroso.

Sull’altra sponda, quella di Renzi, c’è chi ipotizza lavori in corso con Matteo Salvini, uno scenario questo decisamente meno scandaloso dal punto d vista politico. Il leader della Lega ha negato ogni tipo di contatto con il numero uno di Iv, ma questo non esclude colpi di scena futuri.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 16-02-2020


Giallo sull’incontro tra Conte e Mattarella al Quirinale: governo alle battute finali?

Coronavirus, Xi sapeva dell’emergenza dal 7 gennaio. Poi due settimane di non verità