Matteo Renzi indagato per la conferenza stampa di Abu Dhabi. La madre assolta dall’accusa di bancarotta a Cuneo.

FIRENZE – Matteo Renzi indagato per la conferenza stampa di Abu Dhabi. La conferma è arrivata direttamente dall’ex premier nel suo libro presentato a Firenze. Secondo quanto riportato da La Repubblica, il leader di Italia Viva sarebbe stato iscritto sul registro degli indagati insieme a Carlo Torino, titolare di una società di Portici che avrebbe fatto da tramite la ricezione del compenso.

La Procura di Firenze, inoltre, avrebbe iniziato degli approfondimenti per quanto riguarda il finanziamento illecito riguardante la vicenda che coinvolge Renzi con Lucio Presta.

La madre di Renzi assolta dall’accusa di concorso in bancarotta a Cuneo

Nel giorno della notizia dell’iscrizione sul registro degli indagati a Firenze, la madre di Matteo Renzi è stata assolta dall’accusa di concorso in bancarotta a Cuneo. Come scritto da La Repubblica, il processo sui presunti falsi in bilancio si è chiusa con nessuna condanna nei confronti di Laura Bovoli.

Non si è fatta attendere la replica del figlio a questa sentenza: “Mamma, scusami se hai dovuto subire tutto questo per colpa mia“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Matteo Renzi
Matteo Renzi

Renzi: “Io credo nella giustizia”

La sentenza del Tribunale di Cuneo è stata commentata da Matteo Renzi. “In tanti mi chiedono – ha detto il leader di Iv – perché sulle questioni della giustizia non uso un tono più aggressivo. Per un motivo semplice: io continuo nonostante tutto a credere nella giustizia e nella verità. Per esempio i media si sono scatenati sui miei avvisi di garanzia: sono curioso di capire quanto spazio verrà dato alla notizia di mia mamma assolta perché il fatto non sussiste. Assolta dall’accusa di bancarotta“.

La verità arriva, prima o poi – ha aggiunto l’ex premier- tante sofferenze ma poi arriva. Continuino pure ad attaccarmi, io non mollo. E soprattutto: ti voglio bene. Mamma. Scusami se hai dovuto subire tutto questo per colpa mia“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Draghi e Cartabia al carcere di Santa Maria Capua Vetere. Il premier: “Riformare il sistema”

Migranti, accordo nella maggioranza: nel 2022 missione affidata alla Ue