Matteo Renzi: “Non siamo come Berlusconi, riconosciamo la sconfitta”

Matteo Renzi parla dal palco della Leopolda: “Tra pochi mesi comincerà la campagna elettorale”.

FIRENZE – Ultimo giorno della kermesse della Leopolda da Firenze. Sul palco Matteo Renzi ha parlato anche degli avversari: “Non siamo – dichiara – come Berlusconi che ogni volta che perde dà la colpa a qualcuno, noi quando perdiamo diciamo che abbiamo perso. M5S parlano di complotto ed invece quando si perde è perché gli italiani scelgono altri. Vi invito all’onesta intellettuale perché se non guardiamo al passo non si è onesti sul futuro. Abbiamo perso la sfida ma la rifarei. Siamo qui ancora più forti di prima“.

Matteo Renzi sul biotestamento: “Ne parleremo ma è importante che ci occupiamo anche di come arriviamo al fine vita”

In vista delle prossime elezioni Matteo Renzi ha le idee chiare: “Tra pochi mesi comincerà la campagna elettorale ammesso che si sia conclusa quella prima, e la prima proposta del PD non sarà un bonus anche se noi li difendiamo, né un diritto anche se noi li difendiamo e li abbiamo estesi ma il servizio civile obbligatorio per tutti i ragazzi del Paese“. In conclusione il segretario del PD ritorna sul biotestamento: “La legge sul fine vita la faremo ma è importante come ci arriveremo al fine vita. Daremo incentivi fiscali alle badanti ma i territori devono promuovere corsi di formazione“.

ultimo aggiornamento: 26-11-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X