Matteo Renzi pensa alla scissione dal Pd per fondare un proprio partito?

Renzi cerca la sponda del M5S (e prepara la scissione dal Pd)

Il Pd si spacca, Matteo Renzi pensa alla scissione e tiene i suoi sul filo. Nicola Zingaretti boccia ogni tipo di alleanza con il Movimento Cinque Stelle.

Nicola Zingaretti boccia l’alleanza con il Movimento Cinque Stelle proposta da Matteo Renzi, che pensa alla scissione dal Pd per dare vita e forma a un nuovo partito in grado di competere magari già in vista delle prossime elezioni.

Nicola Zingaretti boccia l’ipotesi di Renzi: nessuna alleanza con il Movimento Cinque Stelle

Intervenuto ai microfoni de il Corriere della Sera, Renzi aveva lanciato un appello a tutti i possibili anti-salviniani che si potrebbero incontrare alla Camera. E l’alleanza utile, ovviamente, è quella con il Movimento Cinque Stelle. La proposta è stata fermamente bocciata da Nicola Zingaretti, per niente intenzionato ad offrire un assist d’oro a Matteo Salvini. Il leader della Lega potrebbe cavalcare l’onda della campagna elettorale per sommergere e spazzare vie i due rivali principali in un colpo solo.

Matteo Renzi
Matteo Renzi

Matteo Renzi pensa alla scissione dal Pd?

La crisi di governo ha portato quindi a una spaccatura all’interno del Pd. O almeno la strada è quella giusta. Matteo Renzi sarebbe pronto a chiamare a raccolta i suoi per lasciare la casa madre andando a formare un nuovo partito che andrebbe a raccogliere i voti di qualche nostalgico e delle nuove leve coltivate dall’ex premier che in questi mesi ha girato l’Italia puntando soprattutto sui giovani. Ma non solo.

L’affondo di Carlo Calenda

Carlo Calenda è stato particolarmente critico nei confronti di Matteo Renzi, accusato di star prendendo tempo per fondare un suo partito e poter tornare ad ambire concretamente alla carica di premier.

ultimo aggiornamento: 12-08-2019

X