I carabinieri hanno sequestrato oltre tremila chili di cocaina nel porto di Livorno. E’ il secondo più ingente in Italia. L’indagine è partita da Marsiglia.

LIVORNO – Oltre 3 tonnellate di cocaina sono state sequestrate dai carabinieri nel porto della città labronica. L’ingentissimo carico è stato individuato su una nave con bandiera delle isole Marshall, proveniente dalla Colombia.

Porto Livorno
fonte foto https://twitter.com/Medeapm

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Tre tonnellate di cocaina a Livorno

Il sequestro, spiega il procuratore Giuseppe Creazzo, è il secondo più ingente in Italia: il valore è circa 400 milioni di euro. L’indagine è partito da Marsiglia e ha coinvolto la Dda di Firenze. Gli inquirenti francesi avevano segnalato alla Dda che la nave sarebbe arrivata a Livorno con un carico.

Il sequestro

Quando la nave ha attraccato a Livorno, il 24 febbraio, è scattata la perquisizione. La droga era in numerosi zaini, ciascuno con circa 37-38 chili. Gli zaini, tutti svuotati meno uno, sono stati riempiti con altro materiale in modo che avessero uguale peso. Quindi la nave ha sostato a Genova dove gli investigatori hanno messo microspie. Dopo una sosta a Genova la barca è approdata a Marsiglia: tre persone, di cui non è stata resa nota la nazionalità, sono state arrestate dalla polizia mentre ritiravano il materiale.

La notizia della maxi operazione antidroga è stata data in una conferenza stampa dal procuratore di Marsiglia collegato in videoconferenza con il procuratore di Firenze, Giuseppe Creazzo, i pm Luca Tescaroli, Eligio Paolini e Beatrice Giunti, il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Livorno, Massimiliano Sole, quello del reparto operativo Armando Ago, e il comando del nucleo investigativo Michele Morelli.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 28-02-2020


“Milano non si ferma”, il video promosso dal Comune

Perché non dobbiamo avere paura del COVID-19