Mazda 2, con la model year 2018 addio ai motori diesel

La versione 2018 della Mazda 2 propone motorizzazioni aggiornate per rispettare le nuove norme sulle emissioni, oltre ad offrire una dotazione rinnovata.

La Mazda lancia la versione model year 2018 della city car ‘2‘ – giunta alla terza generazione – con interessanti novità sia sul fronte della gamma motorizzazioni sia per quanto riguarda l’equipaggiamento. Immutata nel design e disponibile sul mercato italiano a partire da luglio negli allestimenti Essence, Evolve ed Exceed, la Mazda 2 viene offerta a listino a partire da 14.050 euro per la versione entry level.

Motorizzazioni Mazda 2 2018, addio al propulsore diesel

Una delle novità più significative portate in dote dalla Mazda 2 model year 2018 riguarda la gamma dei power train. Accantonato il turbodiesel Skyactive da 1.5 litri da 105 CV, resta solo la Mazda 2 benzina, spinta dall’unità Skyactive-G omologata secondo la normativa Euro 6d Temp con un anno di anticipo. Si tratta del quattro cilindri in linea a trazione anteriore da 1.496 cc di cilindrata, offerto in tre diversi tagli di potenza: 75 CV (solo su Essence e Evolve, guidabile dai neopatentati e abbinato al cambio meccanico a cinque marce), 90 CV (solo per gli allestimenti Evolve ed Exceed, anche con cambio automatico a sei marce) e 115 CV. Quest’ultimo propulsore,disponibile solo per il livello top di gamma, viene abbinato al cambio meccanico a sei rapporti ed al sistema i-Eloop, in grado di recuperare l’energia cinetica in frenata.

Mazda 2 2018
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/eddie_pham/16641572982

Il motore a benzina Skyactive-G” – fanno sapere dalla Mazda – “rispetta la normative Euro 6d TEMP, senza bisogno di utilizzare il filtro antiparticolato. L’obiettivo dell’azienda è quello di produrre auto che abbiano una guida esaltante che, secondo la filosofia Jinba Ittai, tendano ad unire il guidatore e l’auto, abbiano un’efficienza sempre maggiore ed emissioni inquinanti ridotte al minimo”.

Le novità per la dotazione di serie

Ovviamente, la nuova Mazda 2 offre anche un’integrazione della dotazione di serie già disponibile. In particolare, con il “Comfort Pack” sono disponibili i cerchi in lega da 15 pollici e i vetri posteriori oscurati, oltre ai sensori di parcheggio e i fari fendinebbia. Per il resto, il pacchetto include il volante multifunzione in pelle, il Cruise Control, connettività Bluetooth e radio USB con comandi al volante, G-Vectoring per il controllo dinamico della vettura e sistema di climatizzazione. Con il “Leather Pack”, invece, è possibile usufruire di cerchi in lega bicolore da 16 pollici e rivestimenti interni in pelle (a scelta, di colore nero o bianco).

La versione top della gamma Mazda 2, la Exceed, viene dotata di telecamera posteriore e ‘Smart key’ (ovvero l’accensione senza chiave). I due dispositivi vanno ad integrare quella che era la gamma di dotazioni già abbinata all’allestimento, ovvero cerchi in lega da 16 pollici, fari con tecnologia full LED, sistema di infotainment MZD Connect, climatizzatore automatico e sistema di frenata di emergenza.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/tsaiid/4543566156

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/eddie_pham/16641572982

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-07-2018

Redazione Napoli

X