McLaren 570S Coupé: lovely baby

La McLaren 570S Coupé, nuova “piccola” di Woking, accelera da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, tocca i 328 km/h e costa solo 195.000 euro.

Frank Stephenson ci ha messo anima e genio per dare personalità alle algide supercar della perfida Albione e del perfidissimo Ron Dennis. L’ultima nata, la 570 S Coupé presentata a New York, è l’ennesima conferma che il designer americano ha talento e creatività che sembrano inesauribili. La nuova baby McLaren è lontana anni luce per stile dall’anonima 12C del 2011 che l’attuale capo design del brand fu “costretto” a firmare a poche settimane dal suo arrivo alla factory britannica: un’auto tanto splendida da guidare quanto insignificante da vedere. Dalla sconvolgente concept P1 all’attuale 570 S è stato un crescendo di coraggio e innovazione dal punto di vista delle forme e oggi, si può dire, senza certezza di essere smentiti, che a Woking sono in grado di costruire vetture emozionali per lo stile oltre che per la guida.

Con un prezzo che in Europa dovrebbe partire da 195.000 euro, la 570 S svelata al Salone di New York si propone come la sportiva “giovane” del mondo McLaren. Il suo posizionamento come “entry level”, invece, è da considerare solo come momentaneo. Tra poche settimane, infatti, arriverà la più “piccola” 540C Coupé. Annunciato per il Salone di Shangai (22-29 aprile 2015), questo secondo modello rappresenterà anche per l’Europa la vettura più “accessibile” della produzione di Woking, con un listino che dovrebbe partire da 175.000 euro.

Grazie allo chassis in fibra di carbonio la 570 S pesa solamente 1.313 kg. Un valore che abbinato alle performance del V8 biturbo di 3,8 litri da 570 CV lascia intuire prestazioni sul giro di tutto rispetto. Il motore è il conosciuto 3,8 litri di Woking che è stato profondamente aggiornato: presenta novità nel 30% delle componenti. Non stupisce, quindi, leggere nella scheda tecnica ufficiale di uno 0-100 km/h in soli 3,2 secondi, di uno 0-200 km/h in 9,5 secondi e di una velocità di punta di 328 km/h. Se lo stile si commenta positivamente da solo, vale la pena porre l’accento sulle piccole modifiche interne introdotte rispetto al resto della gamma che rendono la vettura fruibile quotidianamente. Vanno viste in quest’ottica, infatti, l’accesso a bordo migliorato, i piccoli comparti portaoggetti in più e le nuove finiture robuste e intriganti dal punto di vista estetico.

Scheda tecnica

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica

ultimo aggiornamento: 05-04-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X