McLaren in F1: rivoluzione tecnica e addio a David Sanchez
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

McLaren in F1: rivoluzione tecnica e addio a David Sanchez

F1 McLaren

I dettagli della rivoluzione tecnica in McLaren, con l’addio di David Sanchez e la nuova organizzazione per puntare al successo in F1.

La scuderia McLaren ha annunciato importanti novità nella propria organizzazione tecnica, segnando un punto di svolta decisivo per il suo futuro in Formula 1. Al centro di questo rinnovamento, la partenza di David Sanchez, ex Ferrari, dopo appena un anno di collaborazione.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

F1 McLaren
F1 McLaren

Cambiamenti chiave nella struttura McLaren:

La decisione di McLaren di rivedere la propria struttura tecnica ha portato a cambiamenti significativi all’interno del team. Rob Marshall viene promosso a capo progettista, evidenziando la volontà di rafforzare l’ingegneria della scuderia. Neil Houldey assumerà il ruolo di Direttore Tecnico dell’Ingegneria, mentre Peter Prodromou continuerà a guidare l’Aerodinamica, confermando l’importanza di questa area per le prestazioni in pista.

L’addio di David Sanchez, che aveva il compito di sviluppare il concetto e le prestazioni dell’auto, apre una nuova fase per il team, con Andrea Stella, Team Principal, che ad interim prende le redini del dipartimento Concept and Performance. Questa mossa riflette la strategia di McLaren di puntare su una gestione agile e focalizzata sul miglioramento continuo delle prestazioni.

Un nuovo approccio per il futuro

Andrea Stella ha sottolineato l’importanza di questa ristrutturazione come un passo avanti nell’evoluzione della McLaren, con l’obiettivo di ottimizzare le capacità tecniche e i flussi di lavoro. La partenza di Sanchez, descritta come una decisione reciproca, è vista come un’opportunità per allineare meglio le aspettative e le ambizioni del team.

David Sanchez ha espresso gratitudine per l’opportunità ricevuta e, nonostante le divergenze sul ruolo previsto, ha lasciato con rispetto per la leadership e la squadra di McLaren. La sua partenza è intravista come un momento di riflessione sulle reali esigenze e obiettivi del team, sottolineando l’importanza di una visione condivisa per il successo.

La riorganizzazione tecnica di McLaren segna un momento cruciale nella storia del team, con un focus rinnovato sull’efficienza, l’innovazione e il raggiungimento di prestazioni di vertice in Formula 1. La partenza di Sanchez non è solo la fine di un capitolo, ma l’inizio di una nuova era per la scuderia di Woking, pronta a sfidare i suoi rivali con rinnovato vigore e determinazione.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2024 19:48

Lewis Hamilton e il futuro con la Ferrari: tra sogni e determinazione

nl pixel