Sure, Gualtieri: “Grazie a questo finanziamento il risparmio per le casse dello Stato nell’arco dei 15 anni può essere stimato in oltre 5 miliardi e mezzo di euro”.

Sure, il ministro Gualtieri commenta la proposta presentata al Consiglio europeo che prevede aiuti per 27,4 miliardi per l’Italia. Il numero uno del Ministero dell’Economia ha elogiato l’Europa della solidarietà che prende forma e ha parlato dei vantaggi per le casse dello Stato.

Soldi euro
Soldi euro

Gualtieri sul meccanismo Sure: “La Commissione europea ha riconosciuto al nostro Paese 27,4 miliardi di euro”

“Nell’ambito del programma Sure, la Commissione europea ha riconosciuto al nostro Paese 27,4 miliardi di euro. L’importo maggiore fra quelli assegnati ai diversi Stati europei. La decisione di implementazione che è stata approvata, e che sarà adottata a breve dal Consiglio, fa esplicito riferimento alle principali misure attuate dal Governo per sostenere il lavoro e l’occupazione”, ha dichiarato il ministro Gualtieri.

“Grazie a questo finanziamento, realizzato attraverso l’emissione di titoli comuni europei, il risparmio per le casse dello Stato nell’arco dei 15 anni di maturità può essere stimato in oltre 5 miliardi e mezzo di euro”, ha aggiunto il ministro dell’Economia.

Roberto Gualtieri

L’Europa della solidarietà prende forma

Nella fase conclusiva del suo messaggio il ministro Gualtieri ha voluto elogiare l’Europa della solidarietà che prende forma. Si tratta del primo step che anticipa la partita più importante, quella sul Recovery fund. Nelle prossime settimane il governo dovrà presentare il suo piano di investimenti. Il piano dovrà essere analizzato e approvato per il riconoscimento dei fondi.

Proprio sul Recovery fund erano arrivate critiche dal numero uno di Confindustria. Secondo Bonomi il governo non avrebbe approfittato del tempo a disposizione per produrre un piano da presentare all’Europa.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
economia evidenza roberto gualtieri sure

ultimo aggiornamento: 25-08-2020


L’allarme di Unimpresa: “A rischio il 7 per cento dei posti di lavoro dopo lo stop al blocco licenziamenti”

Le Borse frenano. Crolla il Pil tedesco: -9,7 per cento nel secondo trimestre