Sollevamento pesi, si arricchisce il medagliere italiano agli Europei

L’Italia conquista altre tre medaglie agli Europei di sollevamento pesi. Sul podio salgono Magistris, Bordignon e Zanni.

BATUMI (GEORGIA) – L’Italia continua a conquistare medaglie agli Europei di sollevamento pesi. Dopo l’oro di Mirco Scarantino, il secondo titolo iridato di questa competizione arriva da Lucrezia Magistris che domina la categoria -55 kg nello strappo. Classe 1999, l’azzurra è riuscita ad alzare al primo tentativo 90 kg che le valgono anche il nuovo record europeo.

Un po’ di rammarico per non aver potuto fare la tripletta a causa di un infortunio. La nostra atleta, con la vittoria in tasca, ha cercato di alzare 93 kg ma lasciando cadere il bilanciere ha sentito un dolore al gomito destro. Questo non le ha permesso di completare l’esercizio ma alla fine torna a casa con un oro che conferma la sua crescita. L’altro titolo continentale è arrivato da Antonino Pizzolato che nello slancio conquista una medaglia d’oro non pronosticabile alla vigilia.

Europei sollevamento pesi, bronzo per Giorgia Bordignon

Le buone notizie tra le donne non finiscono qui. Una straordinaria Giorgia Bordignon conquista una medaglia di bronzo nello strappo (-64 kg) che arricchisce ancora di più il medagliere azzurro. Una prova più che perfetta per l’azzurra che è salita sul gradino più basso del podio alle spalle delle due romene Loredana Toma e Irina Lepsa che hanno dominato la prova.

Giorgia Bordignon
Giorgia Bordignon (fonte foto https://twitter.com/Coninews)

Europei sollevamento pesi, bronzo Mirko Zanni

In chiave maschile è Mirko Zanni a salire sul podio. Il bronzo iridato del 2017 riesce a difendere la medaglia conquistata nell’ultima edizione nella categoria -145 kg. Una gara perfetta per il classe 1997 che conferma la sua crescita e soprattutto di essere uno degli atleti più forti della categoria. Un po’ di delusione nell’esercizio di slancio e nella classifica combinata dove si deve accontentare di un quarto posto con tanto rammarico.

fonte foto copertina https://twitter.com/Coninews

ultimo aggiornamento: 09-04-2019

X