Medici ambiente avvisano: "Caldo record? Può danneggiare organi vitali"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Medici ambiente avvisano: “Caldo record? Può danneggiare organi vitali”

caldo estivo con aumento delle temperature

Come difenderti dal caldo record che sta colpendo l’Italia con i consigli degli esperti della SIMA. I danni provocati dall’alta temperatura.

Il caldo record che sta colpendo l’Italia in questi giorni, con temperature che superano i 40 gradi, rappresenta un grave rischio per la salute, in particolare per le persone più vulnerabili come anziani, bambini e individui con patologie preesistenti. Gli esperti della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA) avvertono che il caldo eccessivo può causare danni significativi agli organi vitali e al cervello. Vediamo insieme come difendersi efficacemente dal caldo estremo e prevenire problemi di salute.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

allerta meteo caldo
allerta meteo caldo

Effetti del caldo estremo sulla salute

Il caldo intenso può compromettere il sistema di regolazione della temperatura corporea. Come spiega Alessandro Miani, presidente di SIMA, “Il corpo umano si raffredda attraverso la sudorazione, ma in condizioni di umidità eccessiva, questo processo può risultare inefficace. Quando il sudore non evapora adeguatamente, la temperatura corporea aumenta rapidamente, potendo danneggiare organi vitali e cervello.” Come riportato da adnkronos.com

Tra i disturbi legati al caldo eccessivo troviamo l’insolazione, che provoca eritemi o ustioni, simili al colpo di calore, e i crampi, dolori causati dalla perdita di sodio attraverso la sudorazione. L’edema, ritenzione di liquidi negli arti inferiori dovuta a vasodilatazione prolungata, e la congestione, causata da bevande fredde in un corpo surriscaldato, con sintomi come sudorazione e dolore toracico, sono altri effetti negativi. La disidratazione si manifesta con sete, debolezza, vertigini, palpitazioni, pelle asciutta e crampi muscolari, mentre il colpo di calore si evidenzia con malessere generale, mal di testa, nausea, vomito, vertigini, stati d’ansia e confusionali.

Consigli pratici per proteggersi dal caldo

Per prevenire questi disturbi, la SIMA offre una serie di consigli pratici. È importante evitare l’esposizione diretta al sole, uscendo di casa solo nelle ore più fresche e utilizzando abiti leggeri in fibre naturali, come lino o cotone. Assicurare un adeguato ricambio d’aria in casa è essenziale: mantenere le stanze fresche schermando le finestre esposte al sole e ventilare gli ambienti durante le ore più fresche della giornata.

Idratarsi adeguatamente è fondamentale, bevendo almeno 1,5-3 litri di acqua al giorno, evitando alcolici e consumando cibi ricchi di acqua, come frutta e verdura. Proteggere la pelle e gli occhi con creme solari ad alto fattore protettivo e occhiali da sole è un ulteriore passo per salvaguardare la salute.

Seguendo questi consigli, è possibile ridurre significativamente i rischi associati al caldo estremo e proteggere la propria salute durante i periodi di alta temperatura.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2024 11:40

Re Carlo e la “garanzia di ferro” chiesta al figlio Harry

nl pixel