Medio Oriente, tensione tra Israele e Iran sulla Siria

Dopo la decisione di Trump sull’accordo con l’Iran, Israele ha schierato l’esercito sulle Alture del Golan. A Damasco udite due esplosioni: la tv siriana ha riferito che due missili israeliani sono stati distrutti.

MEDIO ORIENTE – Il clima in Siria si fa sempre più pesante. Nello scacchiere mediorientale, si fronteggiano schieramenti opposti e le potenze dell’area sono in stato di massima allerta. Israele ha deciso di schierare il proprio esercito sulle Alture del Golan e ha richiamato i riservisti. Inoltre, nella zona sono stati aperti i rifugi. In una nota ufficiale, la Difesa di Tel Aviv ha comunicato che “a causa delle irregolari attività delle forze iraniane in Siria, i sistemi di difesa sulle Alture del Golan sono stati schierati e che le truppe sono in alto allarme per un attacco. L’esercito è pronto per vari scenari e avvisa che ogni aggressione contro Israele avrà una risposta severa“.

viaggio israele rischi
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/jerusalem-israele-citt%C3%A0-vecchia-1712855/

Esplosioni a Damasco

Nel frattempo, la tv della Siria ha diffuso la notizia secondo cui a sud della capitale sono state avvertite due esplosioni. Inoltre, secondo le agenzie d’informazione alcuni jet di Israele sono entrati nello spazio aereo siriano per un raid, ma la difesa anti-aerea è intervenuta distruggendo due missili.

La decisione degli Stati Uniti

Le azioni di Israele sono iniziate subito dopo che il capo della Casa Bianca, Donald Trump, ha annunciato la sospensione dell’accordo sul nucleare con l’Iran, in quanto Teheran sosterrebbe il terrorismo. L’accordo, il così detto 5+1, era stato siglato durante la presidenza Obama.

ultimo aggiornamento: 09-05-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X