Il vicepresidente russo Medvedev ha lanciato un’altra delle sue frecciate contro l’Occidente paventando il ritorno di una guerra mondiale.

La tensione è molto alta e vi è una seria preoccupazione per quello che è accaduto ieri in Polonia, paese Nato. Mentre i paesi europei e dell’Alleanza atlantica cercando di non sbilanciarsi con i commenti e verificare prima tutte le prove a sostegno di una tesi, Mosca alza il tiro. “L’incidente con il presunto ‘attacco missilistico’ a una fattoria polacca dimostra solo una cosa: conducendo una guerra ibrida contro la Russia, l’Occidente si avvicina alla guerra mondiale“ ha detto l’ex presidente russo.

Per Zelensky invece è chiaro che si tratta di un attacco di Mosca e ha incitato la Nato a reagire il prima possibile. Una dichiarazione che il rappresentante russo delle Nazioni Unite Polyansky ha definito «Una classica provocazione» del presidente ucraino. Il «regime di Kiev sogna di provocare uno scontro militare diretto fra la Nato e la Russia per salvare l’Ucraina dall’inevitabile sconfitta» ha scritto in un tweet.

panoramica moscow mosca cremlino russia
panoramica moscow mosca cremlino russia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Secondo Mosca Kiev vuole uno scontro tra Nato e Russia

Secondo Mosca, quindi, che nega ogni responsabilità di un attacco russo alla Polonia, sarebbe soltanto una “provocazione” dell’Ucraina per far scoppiare uno scontro diretto tra Russia e Nato. Nel frattempo, Biden ha indetto d’urgenza un vertice G7-Nato nell’ambito del G20 di Bali dove erano presenti i capi di stato e di governo per discutere dell’accaduto. La condanna alla Russia arriva solo da parte dei paesi baltici, mentre tutti proclamano prudenza e si limitano a ricostruire la dinamica nel corso dell’indagine.

Soprattutto il presidente Biden ha calmato le acque dicendo che è “improbabile” che la Russia abbia sferrato un attacco alla Nato. Della stessa posizione anche la Turchia che ha precisato che insistendo sulla responsabilità russa scatenerebbe una reazione russa.

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky ai partecipanti del G20 ha detto che «fra voi c’è uno stato terrorista», alludendo alla Russia, che è stata rappresentata in Indonesia dal ministro degli Esteri Serghei Lavrov.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 16-11-2022


Biden: “Improbabile che i missili siano stati lanciati da Mosca”

Artemis 1 decolla, riparte la missione verso la Luna