Giorgia Meloni riceverà l’incarico di formare il governo dal presidente Mattarella e nel frattempo è in contatto con il capo di Stato per riparare ai danni di Berlusconi.

Domani al termine delle consultazioni Sergio Mattarella darà alla presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni l’incarico di formare il governo, come da esito chiaro delle elezioni. La premier in pectore deciderà se accettare subito o accettare con riserva. Questo significa che il giuramento davanti al Capo dello Stato non arriverà sabato ma tra domenica e lunedì.

Giorgia Meloni accetterà l’incarico con riserva e tornerà al Quirinale sabato con la lista dei ministri. Le tappe che seguiranno saranno il giuramento e la fiducia in Parlamento. Ora la leader di FdI va dritta per la sua strada seguendo le tappe per Palazzo Chigi senza più trattare con Silvio Berlusconi, l’alleato nemico che sta cercando in tutti i modi di sabotare la prossima presidente del Consiglio e minare la credibilità del futuro governo. Secondo quanto racconta un retroscena di Repubblica, ora Giorgia Meloni è in contatto soltanto con il Quirinale.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La futura premier cerca di riparare ai danni dell’alleato

«Non tratto più. Non posso chiudere accordi e poi accettare che vengano rimessi in discussione il giorno dopo», dice delusa Meloni per il comportamento degli ultimi giorni di Forza Italia e soprattutto del suo leader Silvio Berlusconi. La ciliegina sulla torta è stato il secondo audio emerso da un discorso dell’ex Cavaliere contro Zelensky e la resistenza ucraina. Tanto da portare la futura premier ad un ultimatum. Ora si sta pensando a cosa potrebbe succedere in caso di rottura con Forza Italia.

Ci sono stati almeno due contatti tra Mattarella e Meloni in questi giorni e si parla anche di un altro in segreto. Al centro di questi incontri la preoccupazione di Mattarella per le dichiarazioni filoputiniane di Berlusconi e le future posizioni in politica estera del prossimo governo. La premier in pectore ha deciso di inviare così un comunicato ufficiale sulle sue posizioni nei confronti dell’Alleanza atlantica e dell’Unione Europea per tranquillizzare gli alleati.

In queste ore, con le consultazioni in corso, Giorgia Meloni sta cercando di riparare ai danni dell’alleato. Repubblica racconta anche una sua consultazione presso l’ambasciata americana a Roma a cui è seguita la notizia del Dipartimento di Stato Usa che ha riferito all’Ansa che gli Stati Uniti rispettano «la scelta democratica del popolo italiano. Siamo pronti e impazienti di lavorare col governo italiano che si forma attraverso il processo costituzionale, per far avanzare il nostri numerosi obiettivi condivisi e i nostri reciproci interessi, compreso il nostro impegno verso l’alleanza transatlantica».

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-10-2022


Bruxelles, Tajani: “Berlusconi a favore della Nato”

Berlusconi: chi ha fatto uscire gli audio?