Meningite a Roma, grave un conducente dell'Atac di 32 anni

Meningite a Roma, grave conducente dell’Atac

Nuovo caso di meningite a Roma, grave un conducente dell’Atac di trentadue anni.

Nuovo caso di meningite a Roma, grave un autista del trasporto pubblico capitolino. I vertici sanitari hanno informato che non si sarebbe di fronte a una situazione allarmante ma aumenta l’ansia tra i cittadini della capitale.

Nuovo caso di meningite a Roma, grave un conducente dell’Atac di trentadue anni

È stato ricoverato a Roma un autista dell’Atac, un uomo di trentadue anni che si trova al Policlinico Gemelli.

Confermata la contaminazione da meningite batterica di tipo B, fonti mediche fanno sapere che le condizioni dell’uomo sarebbero gravi ma il trentaduenne non sarebbe in pericolo di vita.

Ambulanza
fonte foto

I sintomi e la corsa in ospedale

I sintomi si sono manifestati con una febbre improvvisa e con un forte senso di spossatezza. Immediata la chiamata al 118 e la corsa in ospedale, inizialmente nel reparto di terapia intensiva.

I familiari e le persone che hanno avuto contatti ravvicinati con l’uomo sono stati sottoposti alla profilassi attraverso la somministrazione di antibiotici, ma a Roma c’è paura anche tra le persone che prendono regolarmente i mezzi pubblici e chiedono maggiore chiarezza alle autorità.

Meningite a Roma, c’è paura tra la popolazione

Il caso dell’autista dell’Atac segue quello del ragazzo di quindici anni morto a causa del meningococco di tipo C. Le autorità hanno invitato le persone a mantenere la calma ma a Roma si è scatenata una vera e propria fobia con numerose segnalazioni al 118 e tante persone al Pronto Soccorso di fronte ai sintomi influenzali.

ultimo aggiornamento: 24-01-2019

X