Meningite, è allarme: morto bambino in Toscana, altri casi nella Penisola

In tutta Italia crescono i casi di contagio: un bambino di 22 mesi di Lucca è morto al “Meyer” di Firenze; non era vaccinato. A Napoli un’altro decesso per meningite, grave una donna in Liguria

chiudi

Caricamento Player...

La meningite, scientificamente nota come meningococco C, continua a mietere contagi e, purtroppo, vittime. L’ultima in ordine di tempo è un bambino di soli 22 mesi di Porcari, in provincia di Lucca, morto nella notte all’ospedale Meyer di Firenze, ricoverato per una sepsi, cioè un’infezione diffusa a tutto l’organismo, da meningococco C. Le autorità sanitarie toscane hanno riferito che il piccolo non era vaccinato. Nella Regione, dal 2015 a oggi, sono 60 i casi di meningite diagnosticata. La Toscana si è attivata per una vaccinazione diffusa che al momento registra 750 mila vaccinazioni. L’assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi, ha dichiarato: “Dopo questa morte, rinnovo ancora una volta il mio appello e invito i genitori a rispettare il calendario vaccinale e a fare ai loro figli tutte le vaccinazioni necessarie. E anche gli adulti a vaccinarsi contro il meningococco C”.

Allarme in tutta Italia

I casi di meningite si susseguono in tutta la Penisola. In provincia di Napoli, a Castellammare di Stabia, un ragazzo di 18 anni è morto all’ospedale “San Leonardo”. In Liguria, una donna peruviana di 34 anni residente a Chiavari è stata ricoverata d’urgenza al “San Martino” di Genova e versa in gravi condizioni.