Mercato delle auto, i dati di marzo 2019: crolla FCA

Mercato delle auto, marzo con il segno meno. Crolla FCA

Il mercato delle auto fa segnare un’altra battuta di arresto per quanto riguarda il segmento-Europa. Italia maglia nera, crollano le vendite di FCA.

Il mercato dell’auto fa registrare un altro mese all’insegna del segno meno, con il gruppo FCA che conferma il suo momento di difficoltà facendo registrare un nuovo calo nelle vendite meritandosi addirittura la maglia nera alle spalle della Spagna e del Regno Unito che paga lo scotto del caos Brexit.

Per il nostro paese pesa il crollo delle vendite fatto registrare Alfa Romeo e FIAT (gruppo Fca), mentre i segnali positivi arrivano da Lancia/Chrysler.

Europa, i dati sul mercato delle auto di marzo 2019

Nel mese di marzo i dati registrano un calo di immatricolazioni per quanto riguarda le auto nuove. Su base annua si parla di una calo di quasi due milioni di vetture immatricolate, numeri che fanno suonare l’allarme nel settore delle quattro ruote.

A livello generale si tratta del settimo mese consecutivo in cui si è verificato un calo di immatricolazioni.

Restringendo il campo ai primi tre mesi del 2019 emerge un quadro fortemente negativo se paragonato alle stesso periodo del 2018.

Impianti FCA Italia
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/tomg1961/40934355935

Italia in maglia nera per quanto riguarda le nuove immatricolazioni

Nella frenata complessiva a livello europeo, la maglia nera va all’Italia che fa registrare un pesantissimo -9,6% posizionandosi all’ultimo posto della graduatoria, alle spalle di Spagna e Regno Unito. che pure non ridono.

FCA a picco, male Alfa Romeo e FIAT, segnali positivi da Lanci/Chrysler

I risultati peggiori li ha fatti registrare il gruppo FCA che nel mese di marzo 2019 ha immatricolato 105.066 auto nuove contro le quasi 120.000 vendute nello stesso mese dell’anno precedente.

Ultima ruota nel carro all’interno del gruppo è il marchio Alfa Romeo, in calo quasi del 50%. In calo anche le vendite in casa FIAT, con l’unica nota positiva che arriva da Lancia/Chrysler.

ultimo aggiornamento: 17-04-2019

X