Mercato auto, Peugeot e FIAT trascinano il gruppo Stellantis. Ma c’è il ‘caso’ della 500 elettrica. Carlos Tavares convoca i sindacati.

Nonostante un mese difficile per il mercato dell’auto, a febbraio il gruppo Stellantis ha fatto registrare risultati senza ombra di dubbio positivi.

Mercato auto, a febbraio bene il gruppo Stellantis

Secondo i dati forniti dal Ministero dei Trasporti, nel mese di febbraio sono state immatricolate 142.998 vetture, il 12,3% in meno rispetto al mese di febbraio del 2020. Sul mercato delle auto pesano ovviamente le restrizioni legate all’emergenza coronavirus, le limitazioni agli spostamenti e il clima di incertezza legato alla crisi economica.

Bene la Peugeot 208

Sotto la luce dei riflettori c’è la Peugeot 208, il modello più venduto nel periodo in analisi. Un risultato importante per la casa automobilistica che non si trovava ai vertici delle vendite sul mercato europeo dal 2008. All’epoca il fiore all’occhiello era la 207.

La Panda

Bene anche la Panda, che si trova al quinto posto nella graduatoria delle vendite e si piazza davanti alla C3 e alla Opel Corsa.

Logo Stellantis
fonte foto comunicato stampa

La 500 elettrica

La nota dolente è rappresentata dai volumi di vendita della 500 elettrica, che starebbe rendendo meno del previsto. Per quanto riguarda la produzione, stando alle ultime stime, nello stabilimento di Mirafiori si producono 210 vetture al giorno contro le 300 che rappresentano l’obiettivo prefissato.

Tavares convoca i sindacati

L’amministratore delegato del Gruppo Stellantis Carlos Tavares ha convocato i sindacati italiani per il prossimo 15 aprile. Non si esclude che in quella occasione si possa fare il punto della situazione anche per quanto riguarda la produzione della 500 elettrica.


Istat, nel 2020 si registra un nuovo minimo storico di nascite dall’unità d’Italia

Forum Ambrosetti: “Il Pil italiano crescerà del 3,3 per cento nel 2021”