Mercato, Criscitiello negativo sul Milan: “Situazione preoccupante”

Il direttore di Sportitalia è scettico in merito alle possibilità del Milan di operare bene in questo calciomercato. Una situazione potenzialmente pericolosa

Per il Milan la sessione di mercato di gennaio sarà assai difficoltosa. Si tratta di un dato di fatto, legato alle ristrettezze imposte alla società di via Aldo Rossi dalle sanzioni Uefa sul Fair Play Finanziario e dalla necessità di raggiungere in tre anni il pareggio di bilancio. E’ difficile, per Leonardo e Maldini, operare in queste condizioni. E’ già arrivato Lucas Paquetà, prelevato dal Flamengo per 35 milioni di euro. Dovrebbero giungere a Milano, poi, un centrocampista e una terza punta. Non sarà facile: la situazione, per il giornalista ed esperto di mercato Michele Criscitiello, rischia di farsi assai difficoltosa.

Criscitiello sul Milan: “Mercato, finora un buco nell’acqua”

Sarebbe opportuno fare alcune riflessioni sul Milan. Fino ad oggi – afferma Criscitiello – la mossa di Scaroni non è stata vincente. L’accoppiata Leonardo-Maldini è stata, fin qui, una scelta sbagliata. Tutti i colpi di Leonardo non hanno funzionato. Molti di questi, dopo pochi mesi, vogliono già andare via“.

C’è chi non gioca, chi ha fallito o chi, come Higuain, è stato pagato troppo e non ha reso neanche il 60% della spesa. Bisognava rifarsi a gennaio ma da Ibra a Muriel, da Baselli a Fabregas, è stato tuttp un buco nell’acqua“.

Calciomercato invernale
Fonte foto: https://www.facebook.com/CALCIOMERCATO-103245835840/

Criscitiello: “Milan, devi fare alcune riflessioni”

Il Milan sta facendo troppa fatica sul mercatoprosegue Criscitiello nella sua analisi – e non si possono addossare le colpe solo al fair play finanziario imposto dall’Uefa. C’è ancora tempo, ma comprare tanto per farlo non serve a una squadra che, in vista della corsa al quarto posto, necessita di rinforzi e di piazzare qualche giocatore in esubero“.

Le prossime tre settimane di compravendite diranno se gli allarmi di Criscitiello siano o meno fondati. Il tempo, per la dirigenza del Milan, stringe.

 

ultimo aggiornamento: 07-01-2019

X