Mercato - L'Inter prova ad anticipare la conccorenza per Tonali: ecco la strategia

Mercato Inter, ecco la strategia per superare la concorrenza nella corsa a Tonali

Sandro Tonali continua ad attirare su di sè l’interesse di numerose squadre. L’Inter prepara la strategia per sbaragliare la concorrenza

Nonostante manchi ancora molto alla prossima sessione di mercato, quella di gennaio, e ancor di più a quella estiva iniziano a delinearsi quelle che sono le strategie future dei vari club. Piero Ausilio, direttore sportivo nerazzurro, è al lavoro su vari profili per rinforzare la rosa dell’Inter e tra i giocatori osservati c’è anche il classe 2000 del Brescia, Sandro Tonali.

Tonali: tanta concorrenza e prezzo già alto

Il giocatore del Brescia, oltre ai nerazzurri ha attirato l’interesse dei top club italiani oltre che di qualche big europea come il Chelsea. L’interessamento di tanti club, come al solito, fa bene alla squadra in possesso del cartellino del giocatore che può puntare a vendere ad un prezzo molto maggiorato.

Ed è proprio il club londinese quello che si sarebbe spinto al momento più in là arrivando ad offrire fino a circa 22 milioni di euro, dopo che la Roma in estate era arrivata ad offrirne 12. Strappare il centrocampista alle Rondinelle non sarà facile con il presidente Cellino pronto a monetizzare il più possibile.

Sandro Tonali
Sandro Tonali, talento del Brescia (fonte foto https://www.facebook.com/BresciaCalcioSocial/)

Tonali: ecco la strategia di Ausilio

Detto che il giocatore molto difficilmente lascerà Brescia a gennaio, più facile sarà portarlo via a giugno, quando però il costo del cartellino potrà essere salito ulteriormente. Per questo, secondo quanto riportato da calciomercato.com, l’Inter starebbe pensando di anticipare la concorrenza acquistando il giocatore a gennaio in sinergia con un’altra squadra di A, la Sampdoria, e lasciarlo nel suo attuale club fino al termine della stagione.

In estate, il giocatore si trasferirà in Liguria dove potrà affrontare senza troppa pressione la sua prima esperienza in Serie A e nella stagione successiva raggiungere la Milano nerazzurra. Oltre ai nerazzurri anche Roma, Milan e Juventus e lo stesso Chelsea sono pronti a provare ad affondare il colpo con il presidente Cellino pronto a monetizzare al massimo dalla cessione del classe 2000.

ultimo aggiornamento: 14-10-2018

X