Mercato Milan, tra Parigi e Madrid: Donnarumma al Psg, Correa e Modric (nel 2020) in rossonero

Il mercato del Milan punta sempre Correa dell’Atletico. In uscita riprende quota l’ipotesi Donnarumma-Psg. Modric l’anno prossimo?

Il mercato non è ancora finito e il Milan ha l’obbiettivo di completare la rosa da consegnare definitivamente a Giampaolo. Il Diavolo punta forte su Correa in attacco ma potrebbe essere necessaria una cessione importante per finanziare l’operazione e sistemare il bilancio.

Mercato – Donnarumma, pressing Psg

Tramontata la pista Wolverhampton per Kessié, in via Aldo Rossi si valuta una eventuale offerta del Psg per Donnarumma. Dopo la cessione di Trapp all’Eintracht Francoforte, infatti, i transalpini sono rimasti con il solo Areola tra i pali: e il ds Leonardo non è convinto appieno. E così potrebbe tornare alla carica per Gigio. Il portierone di Castellammare di Stabia non vorrebbe lasciare il Milan ma – come scrive La Gazzetta dello Sport – il club meneghino è conscio che difronte a un’offerta di almeno 50 milioni cash (enorme plusvalenza) il bilancio sarebbe molto più solido e il mercato avrebbe importanti risorse a disposizione per gli ultimi colpi.

Angel Correa
fonte foto https://www.facebook.com/angelcorreafanpage/

Affondo per Correa

In entrata, sul mercato, Maldini e Boban lavora in particolare per portare a San Siro Angel Correa. La distanza tra domanda e offerta è sempre importante (i rossoneri ne offrono 40 più bonus, mentre l’Atletico ne chiede sempre 55). Il club di via Aldo Rossi non ha comunque fretta e punta molto sul fatto che l’argentino ha già dato il suo sì al Diavolo. Con il passare dei giorni, le due società dovrebbero avvicinarsi e mettere nero su bianco per il trasferimento del 24enne di Rosario.

…e Modric?

A Madrid, infine, c’è un altro giocatore che fa gola: Luka Modric, l’ultimo Pallone d’Oro. Il croato, tuttavia, difficilmente lascerà il Real in questa finestra di mercato. Molto più probabile che chiuda il ciclo spagnolo nel 2020. L’ingaggio percepito dal 33enne (12 milioni netti a stagione) è incompatibile con i limiti imposti da Elliott.

ultimo aggiornamento: 09-08-2019

X