I Los Angeles Galaxy di Ibrahimovic lo seguono ormai da tempo: Ignazio Abate potrebbe lasciare il club rossonero con un anno di anticipo.

Mercato Milan, Ignazio Abate potrebbe lasciare il club rossonero dopo nove stagioni. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il futuro dell’esperto esterno milanista potrebbe essere negli Stati Uniti.

Stando a quanto riferito dalla rosea, il giocatore è stato in vacanza a New York con la famiglia e non è escluso che abbia avuti contatti con un club della Major League Soccer.

Nei mesi scorsi si è parlato di un interessamento dei Los Angeles Galaxy, squadra in cui milita l’amico Zlatan Ibrahimovic.

I rapporti tra la società americana e Mino Raiola, agente di Ignazio Abate – come testimoniato proprio dall’operazione Ibra – sono ottimi. Il noto procuratore potrebbe approfittarne per piazzare un altro dei suoi assistiti.

Zlatan Ibrahimovic
Fonte foto: https://www.facebook.com/ZlatanIbrahimovic

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Mercato Milan, Ignazio Abate nel mirino dei Los Angeles Galaxy

Ovviamente, il terzino andrebbe a guadagnare uno stipendio d’oro. Occhio, dunque, ai possibili rumors che arrivano dagli States: la lunga esperienza al Milan di Ignazio Abate potrebbe essere giunta al capolinea.

Il classe ’86, che ha un contratto fino al 2019 con il club di via Aldo Rossi, ha collezionato 282 presenze complessive con questa maglia (tra Serie A e coppe varie), segnando anche tre gol, tutti in campionato (l’ultimo nella sfida dello scorso 5 maggio contro l’Hellas Verona).

Con l’esplosione di Davide Calabria e il ritorno di Andrea Conti (che ha saltato gran parte dell’ultima stagione per infortunio), Abate faticherebbe a trovare spazio in questo Milan. Ecco perché potrebbe decidere di chiudere con un anno di anticipo la sua carriera in rossonero.

Ecco le immagini di Milan-Verona 4-1 con gol di Abate:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 31-05-2018


Francia-Italia, la conferenza stampa di Mancini: “Balotelli è in dubbio”

Milan, su Biraghi c’è anche il Torino