Mercato Milan, il punto della Gazzetta: “Donnarumma sarà il sacrificato?”

Donnarumma ha già espresso la sua volontà di rimanere al Milan. Dall’altra parte, però, Leonardo e il Psg proveranno fino alla fine a insidiare i rossoneri

E’ bene precisarlo, per evitare fraintendimenti: lo scenario dipinto oggi dalla Gazzetta dello Sport è estremo, al momento anche improbabile. Potrebbe però verificarsi la situazione, soprattutto alla fine del mercato, in cui il Milan possa essere costretto a vendere il gioiello Donnarumma per arrivare agli obiettivi prefissati per il rafforzamento del reparto avanzato. Serve vendere, prima di acquistare. La priorità è ovviamente quella di provare a cedere André Silva, per poi puntare su Correa o Jovic. Se però nessuno volesse il lusitano, ecco che il Diavolo sarebbe spalle al muro, col Psg pronto ad approfittarne per tentare ancora Gigio.

Gazzetta: “Milan, Donnarumma via solo per 50 milioni”

La strategia del Milan su Donnarumma è sempre stata chiara, ferma: va via soltanto in caso di proposte indecenti. Non meno di 50 milioni cash. E, al momento, l’unico club che per budget e ambizioni può mettere sul tavolo quei soldi è il Paris Saint Germain. Leonardo ci ha già provato e, forse, farà qualche altro tentativo. A giugno aveva proposto un scambio con Areola più 20 milioni, ma appunto il Milan non prende in considerazione contropartite.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma

“A Parigi sono convinti che Leonardo riuscirà a prendere Donnarumma”

A Parigi sono convinti che alla fine Leonardo ce la farà a prendere Gigio, magari proprio sfruttando “l’effetto-tappo” che le mancate cessioni stanno avendo sul mercato rossonero in entrata. Cioè, arrivare al punto che il Milan sia costretto a sacrificare il portierone per poter completare la rosa. E’ uno scenario estremo, al momento poco probabile. Ed è difficile, in ogni caso, pensare che il Milan si faccia mettere con le spalle al muro e cambi le condizioni di partenza (almeno 50 milioni cash).

A oggi Donnarumma è una pedina imprescindibile per Giampaolo, domani chissà. E sul fronte francese il tecnico Tuchel, dopo la sconfitta di campionato contro il Rennes, ha lanciato messaggi che lasciano la porta socchiusa (“Areola titolare? Finché il mercato è aperto non posso confermarlo”).

ultimo aggiornamento: 21-08-2019

X