La Fiorentina in pressing su un difensore del Milan

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Mercato Milan, Luca Antonelli verso la Fiorentina. La Viola pronta a chiudere la trattativa per l’esterno rossonero.

Mercato Milan, Luca Antonelli nel mirino della Fiorentina. Dopo i contatti avvenuti nel corso della sessione invernale delle trattative, la Viola sarebbe tornata sulle orme del terzino rossonero per puntellare le proprie corsie esterne con un profilo di esperienza e discreta qualità.

I rossoneri ritengono Antonelli cedibile e sono di sposti a trattare.

Antonelli sul mercato: il difensore lascia i rossoneri

Nel corso del mercato estivo il Milan proverà ad alleggerire la propria rosa di qualche elemento ormai ai margini del progetto. Complice la consacrazione di Davide Calabria e la duttilità di Fabio Borini, Antonelli è finito di fatto nel dimenticatoio di Milanello e sarebbe lieto di partire alla volta di una nuova avventura.

Il giocatore avrebbe gradito un ritorno al Genoa, la squadra che lo ha consacrato sul palcoscenico del calcio nazionale, ma la Fiorentina sembrerebbe intenzionata a stringere i tempi per trovare un accordo con i rossoneri.

Questo il video di uno dei gol messi a segno da Antonelli in maglia rossonera:

Luca Antonelli alla Fiorentina, la posizione del giocatore

Secondo quanto emerso a gennaio, Luca Antonelli avrebbe già fatto sapere alla Fiorentina di essere disposto a trasferirsi in maglia viola. La palla passa dunque al Milan, che per il giocatore chiede tra i e i 7 milioni di euro.

Luca Antonelli
Luca Antonelli, difensore del Milan (fonte foto https://www.facebook.com/antonelliofficial/)

Per quanto riguarda lo stipendio, Luca Antonelli dovrebbe accontentarsi dei 500.000 euro che percepisce attualmente dal Milan. La situazione sembra dunque favorevole per la Viola che potrebbe chiudere già nei primi giorni del prossimo mercato estivo.

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 15-03-2018

Nicolò Olia