Mercato Milan: rossoneri e Juventus in pole per Bruno Fernandes

Mercato Milan: rossoneri e Juventus in pole per Bruno Fernandes

Il calciatore lusitano, reduce dalla miglior stagione della carriera con la maglia dello Sporting, potrebbe tornare in Italia. Milan e Juve lo corteggiano

Il lavoro di Leonardo e degli altri membri dello staff tecnico del Milan non si ferma mai. La stagione è ormai entrata nel rush finale, con i rossoneri che si giocheranno nelle ultime sei giornate le loro possibilità di mantenere il quarto posto, agganciando così la zona Champions dopo sei anni. Il direttore tecnico brasiliano, assieme ai collaboratori, è però già in marcia per costruire il Milan che verrà. Servono rinforzi, soprattutto in mezzo al campo: proprio nel reparto mediano, il prossimo anno, potrebbe avvenire una mezza rivoluzione.

Milan, occhi su Bruno Fernandes, leader dello Sporting Lisbona

Bruno Fernandes, centrocampista portoghese classe 1994, potrebbe proprio essere uno dei tasselli del nuovo reparto rossonero. Il calciatore, guida in campo dello Sporting Lisbona, ha fra l’altro giocato in Italia con le maglie di Novara, Udinese e Sampdoria, dal 2012 al 2017. Conosce dunque la nostra Serie A, essendoci cresciuto: i numeri migliori, però, li ha fatti vedere allo stadio Alvalade di Lisbona, dove quest’anno ha toccato picchi mai raggiunti.

Sono 28 le reti segnate e 15 gli assist vincenti messi a referto dal giocatore in questa stagione, tra competizioni locali ed europee. Numeri sintomo di una crescita forte e impetuosa: il Milan lo tiene d’occhio, anche se deve temere la concorrenza di Juventus, Manchester United e Paris Santi-Germain.

Leonardo Ivan Gazidis Paolo Maldini
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan

Milan: la clausola da 100 milioni spaventa, ma Bruno Fernandes è raggiungibile

Lo Sporting Lisbona ha blindato il suo gioiello con un contratto valido fino al 30 giugno del 2023 e una clausola monstre da ben 100 milioni di euro. Questo, però, non rende impossibili eventuali trattative. Bruno Fernandes infatti, assieme ad altri giocatori, ha reagito alle feroci proteste dei tifosi della scorsa stagione facendo inserire una clausola che prevede una cessione a cifre inferiori. Potrebbero bastare, secondo quanto raccolto dal portale specializzato calciomercato.it, anche soltanto 35 milioni di euro. Provarci, dunque, sarebbe lecito.

ultimo aggiornamento: 15-04-2019

X