Mercato: niente Premier per Franck Kessie. L'ivoriano resta al Milan

Mercato: niente Premier per Franck Kessie. L’ivoriano resta al Milan

Tuttosport evidenzia come Kessie abbia rifiutato il Wolverhampton per giocarsi al Milan tutte le sue carte. Proseguono le difficoltà nel mercato in uscita

Giorno 9 agosto 2019 inizia con una certezza. Franck Kessie non andrà in Premier League. Da ieri, infatti, il mercato inglese si è ufficialmente chiuso in entrata: una decisione che differisce rispetto alle altre leghe europee, permettendo però ai club di Oltremanica di avere le squadre pronte e già plasmate per l’inizio del campionato. Il calciatore ivoriano sembrava a un passo dal Wolverhampton. Le due squadre, stando a quanto sostenuto da Tuttosport, avevano già un accordo pronto: a farlo saltare ci avrebbe pensato proprio il centrocampista, convinto com’è di potersi giocare le sue carte in rossonero.,

Milan: Kessie emblema delle difficoltà nel mercato in uscita

La situazione di Franck Kessie rappresenta l’emblema del particolare mercato portato avanti sinora dal Milan. Una sessione di compravendite che vede il Diavolo in grandissima difficoltà nel piazzare i giocatori considerati in esubero.

Anche questa, senza ombra di dubbio, è un’eredità della disastrosa annata a guida Yonghong Li. I calciatori acquistati da Fassone e Mirabelli nel corso dell’estate 2017, infatti, hanno tutti un punto in comune: ingaggi elevati e annate non convincenti alle spalle (tranne Kessie). Questo rende molto difficile piazzare un calciatore come Biglia (33 anni e 3,5 milioni di ingaggio annui) o ancora André Silva. Suso è arrivato prima dell’interregno cinese, ma anche per lui vale un discorso simile: nessuna squadra, finora, ha voluto pagare i quasi 40 milioni di clausola rescissoria.

Il centrocampista Franck Kessié (Milan-Lazio) Bakayoko Milan
https://www.facebook.com/ACMilan/photos/pcb.10156071275591937/10156071269586937/?type=3&theater

Kessie vuole convincere Giampaolo

La volontà di Kessie, dunque, è quella di entrare nei meccanismi di gioco del tecnico abruzzese, per dimostrare che anche lui può fare la sua parte in un Milan basato su piedi buoni e tanta tecnica. La concorrenza per lui sarà elevata: il mercato, comunque sia, rimane aperto fino al 2 settembre. Non sono quindi da escludere novità anche in merito alla sua situazione.

ultimo aggiornamento: 09-08-2019

X