Mercedes-Benz Vision Tokyo: venuta dal futuro

Mercedes-Benz Vision Tokyo: la macchina del futuro presentata nella metropoli del futuro al Tokyo Motor Show 2015. Un concentrato di tecnologia

chiudi

Caricamento Player...

Gli aggettivi per descrivere la Mercedes-Benz Vision Tokyo, che sarà presentata – manco a dirlo – al Tokyo Motor Show 2015 (30 ottobre7 novembre), sono moltissimi: lussuosa, fluida, magnetica, elettrica ed elettrizzante, innovativa, tecnologica. Ma a pensarci bene ne basta uno solo per riassumerli tutti: futuristica. A vederne le prime immagini, infatti, la sensazione che si ha è che si tratti davvero di una macchina giunta dal futuro. Ma la nuova sfida della Casa della Stella è più reale e attuale che mai, dedicata a una metropoli da sempre simboli di innovazione pionieristica, di sviluppo, connettività e tecnologia, Tokyo, il cuore battente (e cibernetico) del Sol Levante.

Design avanti anni luce

Mercedes-Benz Vision Tokyo è di grandissimo impatto, monolitica, dalle linee morbide e fluide. Il tutto è accentuato dalle superfici e dai tratti illuminati di blu, tra cui i cerchi da 26 pollici e i sottoporta, che si presentano come accenti cromatici inattesi. La sensazione di continuità è acuita anche dalla scelta di sostituire il tradizionale parabrezza con una superficie vetrata continua, simile a quella che avvolge il posto di guida delle imbarcazioni fuoribordo. I fari anteriori sono obliqui e spostati verso l’esterno e sul pannello frontale della vettura è possibile visualizzare diverse funzioni di illuminazione. Sul lunotto, infine, è presente una serie di LED rossi di forma cubica disposti in circolo che creano un effetto ottico di profondità.

Dentro si guardano gli ologrammi

La porta sul lato sinistro della Mercedes-Benz Vision Tokyo si apre scorrendo vero l’alto e lasciandoci entrare in un abitacolo futuristico almeno quanto gli esterni. A cominciare dai posti a sedere, visto che scompaiono totalmente le classiche file dei posti a sedere: a sostituirli si trova un divano a forma ovale, sul quale tutti i passeggeri possono sedersi e guardarsi face-to-face. Una vera e propria area lounge per vedere in tutta comodità app, mappe e display del sistema di entertainment proiettati nell’abitacolo sotto forma di ologrammi tridimensionali, senza dover badare alla strada, ma approfittando della guida autonoma.

L’energia del futuro

A muovere questo concentrato di tecnologia e innovazione, perfettamente integrato nella carrozzeria, un motore elettrico con cella a combustibile in posizione protetta dalle collisioni. Il motore si basa sulla tecnologia F-Cell plus-in Hybrid della F 015 Luxury in Motion e affianca alla generazione di corrente elettrica a bordo una batteria ad alta tensione ricaricabile per induzione senza contatto. Per l’immagazzinamento dell’idrogeno viene utilizzata la soluzione dei serbatoi a pressione in CFRP. L’autonomia complessiva di questo sistema ibrido elettrico è di 980 chilometri, di cui circa 190 possono essere percorsi a batteria e circa 790 con la corrente elettrica prodotta a bordo dalla cella a combustibile.

Clicca sulle immagini per entrare nella gallery e ingrandirle