Messina, Operazione Gotha VII: arrestate quaranta persone

Messina, la ‘famiglia dei barcellonesi’ in ginocchio: maxi operazione dei Carabinieri e della Polizia, quaranta persone in manette.

All’alba del 24 gennaio i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina e del ROS hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Messina a carico di 40 soggetti gravemente indiziati dei delitti di associazione di tipo mafioso e di numerosissimi reati quali estorsione, rapina, trasferimento fraudolento di valori, reati in materia di armi e violenza privata reati aggravati dal metodo mafioso per aver fatto parte dell’associazione mafiosa denominata “famiglia barcellonese” riconducibile a Cosa Nostra.

Gotha VII, in ginocchio la famiglia barcellonese

L’indagine, nome in codice Gotha VII, ha consentito di disarticolare la “famiglia” mafiosa barcellonese.

L’inchiesta, che colpisce vertici e affiliati alla fazione più ortodossa e militarmente organizzata della criminalità mafiosa della provincia peloritana, ha consentito di fare piena luce su decine di episodi estorsivi verificatisi nella zona negli ultimi vent’anni, dando un nome e un cognome ai mandanti e agli esecutori materiali.

Alcuni degli odierni arrestati, fanno sapere i Carabinieri, si dedicavano stabilmente al racket delle estorsioni. Il modus operandi prevedeva dapprima il collocamento di una bottiglia con liquido infiammabile nei pressi della saracinesca dell’esercizio commerciale e, successivamente, “l’avvicinamento” da parte di taluni degli arrestati per richiedere il pagamento del “pizzo”, da corrispondere, di norma, in occasione delle festività di Natale, Pasqua e Ferragosto.

Oggetto delle estorsioni non era il solo “pizzo” ma anche quello di subentrare nei lavori pubblici, imponendo agli imprenditori titolari degli appalti, il sub-appalto in favore delle ditte controllate dagli esponenti dell’associazione.

Questo il video esplicativo dell’operazione Gotha VII diffuso dai Carabinieri:

MESSINA, PORTATA A TERMINE L’OPERAZIONE “GOTHA VII”: COLPITA LA FAMIGLIA MAFIOSA “BARCELLONESE”

MESSINA, PORTATA A TERMINE L’OPERAZIONE “GOTHA VII”: COLPITA LA FAMIGLIA MAFIOSA “BARCELLONESE” All’alba di oggi, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina e del ROS hanno eseguito, di concerto con la Polizia di Stato, un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 40 soggetti per i delitti di associazione di tipo mafioso, estorsione, rapina, trasferimento fraudolento di valori e altri reati.Le persone raggiunte dal provvedimento farebbero tutte parte della cosiddetta “famiglia barcellonese”, riconducibile a Cosa Nostra e operante prevalentemente sul versante tirrenico della provincia di Messina. L’indagine, convenzionalmente denominata “GOTHA 7”, costituisce, nell’ultimo decennio, l’azione più consistente della manovra di contrasto condotta dall’Arma e dalla Polizia di Stato contro questo pericoloso sodalizio criminale#ArmadeiCarabinieri #PossiamoAiutarvi

Pubblicato da Carabinieri su Mercoledì 24 gennaio 2018

L’impero dei ‘barcellonesi’

Alle spalle dei barcellonesi si regge un vero e proprio impero fatto di soldi e armi, sia di tipo comune che da guerra. Nel corso delle indagini gli inquirenti hanno inoltre individuato due società riconducibili a cinque esponenti dell’associazione che erano state attribuite fittiziamente a due prestanome incensurati.

Come reso noto attraverso il Comunicato Stampa diramato dai Carabinieri, l’indagine avrebbe chiarito anche l’aggressione avvenuta nel settembre del 2017 ai danni di un commerciante barcellonese che aveva denunciato l’estorsione subita da tre uomini associati alla famiglia.

Quello inflitto ai barcellonesi è la seconda grande operazione condotta dalle Forze dell’Ordine contro Cosa Nostra. Nei giorni scorsi sono state infatti fermate altre 56 persone legate alla mafia agrigentina. L’operazione ha portato all’arresto di Francesco Fragapane, figlio del noto boss Salvatore Fragapane.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 24-01-2018

Nicolò Olia

X