Michele Emiliano indagato per abuso d'ufficio: le accuse

Puglia, Emiliano indagato per abuso d’ufficio

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano è indagato per abuso d’ufficio per la nomina di Spina in InnovaPuglia. Non rispettata la legge Severino.

Michele Emiliano è indagato per il reato di abuso di ufficio. Il presidente della Regione Puglia è al centro di un’inchiesta per aver violato la legge Severino per aver nominato come consigliere della InnovaPuglia, società pubblica, l’ex sindaco di Bisceglie Francesco Spina.

Michele Emiliano
Michele Emiliano

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano indagato per abuso d’ufficio

La notizia è stata rilanciata da la Gazzetta del Mezzogiorno. Il caso è legato alla nomina di Spina come consigliere nella InnovaPuglia. L’ex sindaco era decaduto dalla sua carica nel 2017 e, stando alla legge Severino, non avrebbe potuto ricevere nomine prima di due anni.

Michele Emiliano ha respinto le accuse di abuso di ufficio dicendosi convinto della sua innocenza.

Michele Emiliano
Fonte foto: https://www.facebook.com/micheleemiliano

Il caso della nomina di Spina come consigliere della InnovaPuglia

Il nuovo incarico invece gli sarebbe stato assegnato a distanza di giorni. La InnovaPuglia, dove è Spina è entrato come consigliere, si occupa di appalti centralizzati.

Stando a quanto appreso, anche lo stesso Spina sarebbe nel registro degli indagati per le accuse di falso. L’ex sindaco avrebbe infatti firmato una dichiarazione in cui affermava di non trovarsi in casi di conflitto di interesse. In realtà al momento della sua nomina l’uomo era ancora primo cittadino di Bisceglie.

Le indagini sul caso sono ancora in corso e ulteriori informazioni saranno rese disponibili dalle autorità solo nelle prossime settimane, quando si avrà un quadro più chiaro della situazione.

ultimo aggiornamento: 12-06-2019

X