E’ nato a Roma il 13 giugno 1957. Michele Zarrillo debutta nel mondo della musica già nei primi anni ’70, affermandosi nei successivi decenni.

Michele Zarrillo nasce a Roma il 13 giugno 1957 sotto il segno dei gemelli. Ancora minorenne, inizia a esibirsi nel mondo della musica come cantante e chitarrista con il gruppo rock “Semiramis”, partecipando allo storico raduno rock capitolino di Villa Pamphili nella primavera del 1972. Nel 1974 è la voce solista del “Rovescio della Medaglia”, altro importante gruppo dell’avanguardia musicale.

Cantautore per Zero e Vanoni

Negli anni successivi si apre anche al mondo della musica pop ed esterna la sua forte vena compositiva firmando brani per importanti nomi come Renato Zero e Ornella Vanoni.

I primi successi

Nel 1979 vince il Festival di Castrocaro con Indietro no. Poi incide “Su quel pianeta libero” e “Una rosa blu“.

https://www.youtube.com/watch?v=FdHNcqVCUUI&list=PL6KRxiqKMH8-_n6fjILsO5oyntZUozV4h

Vittoria a Sanremo giovani

Nel 1987 vince il Festival di Sanremo nella categoria “Nuove Proposte” con il brano “La notte dei pensieri“. La vittoria lancia definitivamente Michele Zarrillo nella notorietà.

Michele Zarrillo negli Anni ’90

Nel maggio del 1990, l’artista capitolino incontra Alessandro Colombini, produttore storico della musica italiana, tra cui Battisti, Bennato, Dalla e Venditti. Dall’incontro nasce un progetto di lavoro molto proficuo: “Strade di Roma”, presentata a Sanremo 1992, “Cinque Giorni“, presentata a Sanremo 1994, un brano straordinario che farà il boom di vendite.
Nel 1997 incide l’album “L’amore vuole amore”, una compilation che raccoglie tutte le più importanti canzoni con l’aggiunta di due brani inediti come “Ragazza d’argento“.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
13 giugno 1957 Cinque giorni Michele Zarrillo Una rosa blu

ultimo aggiornamento: 13-06-2020


Chiara Appendino, la sindaca di Torino dal 2016

Tanti auguri a Francesco Guccini! Il cantastorie italiano compie 80 anni