Il Pentagono è pronto ad inviare 800 soldati al confine con il Messico per opporsi alla carovana di migranti in viaggio verso gli USA.

WASHINGTON (STATI UNITI) – Il Pentagono nelle prossime ore dovrebbe dare il via libera per l’invio di 800 soldati al confine con il Messico. La decisione della Difesa americana è stata presa per contrastare la carovana di migranti che è in viaggio verso gli Stati Uniti.

A comunicare questa decisione sono stati i media locali che parlano di un decreto ormai pronto con il segretario James Mattis che lo dovrebbe firmare a breve. Una decisione che è stata condivisa anche da Donald Trump. L’inquilino della Casa Bianca ha assicurato che i profughi saranno fermati.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Pentagono
Pentagono (fonte foto https://twitter.com/elsabonin)

Stati Uniti, militari in aiuto dei soldati presenti per contrastare i migranti

La decisione del Pentagono è stata quella di inviare i militari in supporto a quelli già presenti per cercare di contrastare la marcia dei migranti verso gli Stati Uniti. I soldati avranno il compito di dare un supporto logistico ai colleghi già presenti e quindi verranno mandati anche veicoli, tende ed equipaggiamenti vari.

La situazione in Messico continua ad essere sempre molto tesa. I migranti continuano la loro marcia verso gli Stati Uniti ma nei prossimi giorni potrebbero trovare il blocco da parte dei soldati americani pronti a respingere tutti i profughi che cercheranno di entrare in terra americana. La decisione da parte di Donald Trump e del Pentagono è stata presa e nelle prossime ore dovrebbero essere rinforzate le frontiere americane.

fonte foto copertina https://twitter.com/MediasetTgcom24


Allarme negli Stati Uniti, ordigno recapitato a Robert De Niro

Il ritorno del Titanic: la replica della nave salperà nel 2022