Nelle ultime 36 ore, 340 migranti approdati nel largo di Lampedusa. Arrivato un neonato morto per problemi respiratori.

Tre giorni duri per la guardia costiera che ha dovuto portare in salvo in totale ben 340 migranti. A Lampedusa sono state numerose le persone approdate, alcune in situazioni di pericolo ma comunque portate in salvo dai soccorsi. Tutte tranne uno: un neonato di 20 giorni che è arrivato senza vita sulla costa.

Migranti
Migranti

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La morte del neonato

Erano almeno 340 i migranti sbarcati a Lampedusa nelle ultime 36 ore. La Capitaneria di Porto soccorre una piccola barca in cui c’erano 36 persone, con donne e bambini. Tra questi anche un neonato di 20 giorni che non è riuscito a sopravvivere. I medici hanno esaminato il corpo del bambino e hanno constatato l’orario del decesso dichiarato dalla madre, e i problemi respiratori di cui soffriva. La salma è stata portata nella camera mortuaria del cimitero di Cala Pisana.

340 migranti sbarcati

Nelle ultime 36 ore sono stati 340 i migranti sbarcati al Porto di Lampedusa, con il soccorso delle motovedette della Guardia Costiera. 118 sono giunti dopo la mezzanotte dopo le 522 persone arrivate nella giornata di ieri. Nella serata di ieri invece 28 persone sono state ritrovate direttamente a Cala Francese dai militari della tenenza della Guardia di finanza.

Sono state cinque le barche in pericolo con 200 persone a bordo, tra cui una si sarebbe capovolta durante un’operazione di salvataggio della Nadir della ong Resqschip. Tutte le persone sono state tratte in salvo. Soccorse solo due persone ustionate presenti sull’imbarcazione, che sono stati portati all’hotspot di contrada Imbriacola insieme agli altri compagni di viaggio.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2022


Paolo Stasi, 19 anni, ucciso a colpi d’arma da fuoco: è caccia al killer

Morto Angelo Bonomelli: narcotizzato durante una rapina