Caso Claviere, Amnesty International e Salvini contro la Francia

Migranti, caso Claviere. Salvini: “Emergono altri episodi inquietanti”

Amnesty International avverte: al confine tra Francia e Italia violazioni sistematiche. Matteo Salvini: “Emergono episodi inquietanti”.

Secondo quanto riferito da Amnesty International, quello di Claviere non sarebbe l’unico caso di violazioni da parte del governo francese. Più che di un caso si tratte dunque di un modus operandi sistematico adottato da Parigi per trasferire decine di migranti in territorio italiano.

Amnesty International: da parte della Francia violazioni sistematiche al confine con l’Italia

Amnesty International avrebbe svolto un’osservazione nelle zone di confine proprio nei pressi di Claviere riscontrando violazioni sistematiche. Il Governo francese la smetta di fare orecchie da mercante“, ha scritto Amnesty International in una nota pubblicata sul proprio sito internet, smentendo di fatto la versione fornita da Macron secondo cui il caso di Claviere sarebbe stato un semplice errore commesso dagli agenti della Gendarmeria.

Claviere
Fonte foto: https://www.facebook.com/3-Link-animati-3-118871078147892/?tn-str=k*F

Matteo Salvini: “Dopo il furgone avvistato a Claviere stanno emergendo altri episodi inquietanti”

La notizia lanciata da Amnesty International trova conferme anche nell’ultimo intervento di Matteo Salvini, il quale ha fatto sapere che le indagini sulle manovre al confine tra Italia e Francia starebbero portando alla luce “altri episodi inquietanti“.

Dopo il furgone della gendarmeria avvistato a Claviere stanno emergendo altri episodi inquietanti. Non ci interessano le giustificazioni, peraltro ridicole, né le indagini interne avviate dai francesi. Parigi deve comunicarci immediatamente le identità degli immigrati lasciati nei boschi. Nomi, cognomi, nazionalità, date di nascita […]. La gendarmeria è abituata a scaricare delle persone in mezzo al nulla? L’ha fatto anche con dei minori? Ci sorprende la timidezza dell’Europa e degli organismi internazionali, solitamente solerti a bacchettare l’Italia“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/Sabrina1401016/?tn-str=k*F

Giuseppe Conte: “Vogliamo garanzie che certi episodi non si verifichino più”

Dopo le parole di Matteo Salvini, che ha rifiutato le scuse presentate da Parigi, nelle ultime ore è intervenuto anche il premier Giuseppe Conte, il quale ha voluto commentare i fatti attraverso un post sulla propria pagina Facebook: “L’episodio degli agenti della Gendarmeria francese che hanno sconfinato per riportare in Italia due migranti lascia letteralmente sconcertati. Domani partirò per Bruxelles, per la riunione del Consiglio europeo, e avrò un incontro con il Presidente francese Macron e sarà questa l’occasione per acquisire in prima persona chiarimenti e soprattutto per avere garanzie che tali episodi non si verifichino mai più“.

Dalla Francia, quello di Claviere è stato un errore

Da Parigi continuano a sostenere la tesi secondo cui quello avvenuto a Claviere sia stato un errore della Gendarmeria che Matteo Salvini avrebbe strumentalizzato per un suo scopo personale. Sul caso proverà a fare luce il premier Conte in occasione del suo incontro con Macron.

ultimo aggiornamento: 17-10-2018

X