Migranti, Macron: “La Francia non ha sempre fatto la sua parte”

Durante il trilaterale di Trieste con Gentiloni e la Merkel, il presidente francese ha aperto a un compromesso.

chiudi

Caricamento Player...

La questione migranti continua a preoccupare l’intera Unione europea. Durante un trilaterale svoltosi a Trieste tra Macron, Gentiloni e la Merkel, il presidente francese ha dichiarato, come riportato dal Corriere della Sera: “Esprimo la solidarietà all’Italia, la Francia non ha sempre fatto la sua parte per quanto riguarda i rifugiati, stiamo accelerando i processi e lo faremo. Noi faremo la nostra parte in questa lotta. È un dovere, ma non possiamo accogliere uomini e donne che per motivi economici arrivano nei nostri Paesi. Questi e quelli che chiedono asilo sono due realtà diverse e non cederà a questo spirito di confusione imperante“.

Migranti, Merkel: “L’Italia ha fatto un grande lavoro

Parole di solidarietà anche da parte della Cancelliera tedesca: “L’Italia ha fatto un grande lavoro sui migranti. Ha fatto grandi cose, ad esempio nella registrazione e nell’accoglienza dei profughi. Tutti e tre dobbiamo affrontare la lotta contro la migrazione illegale, attraverso la cooperazione con l’Africa, particolarmente importante per zone come il Niger e la Libia“.

Migranti, Gentiloni: “L’Unione europea deve avere una visione comune

Il premier italiano Paolo Gentiloni ha ribadito la sua richiestad di un’Europa più forte e coesa: “L’Ue deve avere una visione e un punto di vista comune. Serve una politica migratoria comune, tema su cui vi è sentimento particolarmente vivo in Italia. Il nostro Paese ha fatto e continuerà a fare la sua parte sul tema del soccorso e dell’accoglienza, ma si batte perché la politica migratoria non sia affidata solo ad alcuni Paesi ma sia condivisa da tutta l’Ue con interventi in Africa, cooperazione nel Mediterraneo e in Libia“.