Il presidente francese Macron torna sulla questione migranti alla vigilia del vertice di Bruxelles.

Continua a far discutere il tema migranti, domani in discussione a Bruxelles nel mini vertice tra alcuni stati europei. Oggi ha parlato della questione il presidente francese Emmanuel Macron. Queste le sue parole dopo l’incontro con il premier spagnolo Sanchez, riportate dall’Ansa: “Bisogna essere chiari e guardare le cifre. L’Italia non sta vivendo una crisi migratoria come c’era fino all’anno scorso. Chi lo dice, dice una bugia. Invece siamo in presenza di una crisi politica, scaturita da estremisti che giocano sulle paure. Ma non bisogna cedere nulla allo spirito di manipolazione o ipersemplificazione della nostra epoca“. Duro dunque l’ennesimo attacco di Macron alla classe politica italiana che comunque ha raccolto la maggioranza dei voti degli italiani e ha un consenso in netta ascesa.

Migranti, Macron vuole i ‘centri chiusi’

L’idea di Francia e Spagna è quella di proporre ‘centri chiusi’ sul territorio europeo nei paesi di primo sbarco. Spiega Macron: “I centri dovrebbero avere mezzi europei che consentano una solidarietà finanziaria immediata, un’istruzione rapida dei dossier, una solidarietà europea in base alla quale ogni paese prenda in modo organizzato le persone che hanno diritto all’asilo“.

Tale proposta sarebbe una soluzione europea a livello intergovernativo. Macron ha quindi aggiunto: “Chiediamo di non gestire caso per caso, proporremo domani uno schema chiaro: che lo sbarco di migranti rispetti le regole e i principi umanitari di soccorso e che avvenga nel porto sicuro più vicino“.

Migranti
Fonte foto: https://www.facebook.com/fittoraffaele/

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/Bisogno.Luigi/


Germania, attivista Spd trovata morta in Spagna. Arrestato un camionista marocchino

Arabia Saudita, svolta storica per le donne